IN COMUNE

Comune Pescara: FI propone delibera per rilancio edilizia

Non costruire di più ma costruire meglio»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2438

Pescara panoramica




PESCARA. «Deve ripartire l'edilizia, con l'indotto, e deve ripartire il lavoro».
Con questo spirito il capogruppo di Forza Italia al comune di Pescara Marcello Antonelli ha presentato una proposta di deliberazione da sottoporre all'attenzione del consiglio. L'oggetto della proposta e': "Pescara per il rilancio dell'edilizia e dell'economia".
«La delibera», ha spiegato Antonelli, «recepisce il decreto sviluppo regionale individuando in quali zone della città gli edifici possono essere oggetto di premialità (a seconda che si tratti di residenziale o non residenziale si va dal 50 per cento al 35 per cento). Abbiamo cercato di allargare il più possibile le zone della città dove si può intervenire», ha proseguito Antonelli, «e non per promuovere il consumo del territorio, cioè per far costruire di più, ma per far costruire meglio».
Nel provvedimento c'è anche una proposta che riguarda la predisposizione di un piano dei servizi finalizzato a garantire comunque la realizzazione degli standard (anche attraverso l'acquisizione delle aree a cui attribuire la destinazione a standard, in caso di monetizzazione degli stessi).
Antonelli ha ricordato che la delibera è già stata a lungo in consiglio nella precedente consiliatura ed è stata «bloccata dall'ostruzionismo del centrosinistra» per cui ora si è deciso di riproporla perchè, «stando alle dichiarazioni del vice sindaco Del Vecchio, ci dovrebbe essere una apertura». 

Antonelli ha concluso dicendo che nel momento in cui ha lasciato l'assessorato all'Urbanistica c'erano circa «trenta progetti presentati e giacenti che avrebbero generato lavori per 25-30 milioni di euro. Se non ci fosse stata una miopia spaventosa da parte del Pd su questa vicenda il Comune avrebbe mantenuto entrate sulla Bucalossi dai tre ai quattro milioni di euro e invece siamo a un milione e 100mila euro circa e quello che manca sono diventate nuove tasse per i cittadini».
Alla conferenza è intervenuto anche il consigliere regionale Lorenzo Sospiri il quale ha assicurato la sua disponibilità a «modificare la legge regionale esistente» e ha rilanciato l'appello alla Regione a stanziare fondi per Pescara per interventi contro il dissesto idrogeologico considerato che «la città è stata esclusa e sono passati mesi ma niente è stato fatto».
Il consigliere Vincenzo D'Incecco chiede invece di sapere «quando riaprirà il sottopasso di Fontanelle», visto che «alla interrogazione del 12 settembre su questo argomento non ho avuto risposta».