IN COMUNE

Sant’Omero. Il sindaco: «i soldi non ci sono: colpa della passata amministrazione»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1821

Sant’Omero. Il sindaco: «i soldi non ci sono: colpa della passata amministrazione»

Andrea Luzii



SANT’OMERO. Il sindaco attacca il suo predecessore e parla di «buco di bilancio» e di «eredità pesante da affrontare».
Ora l’amministrazione comunale di Sant’Omero si avvia verso una inderogabile spending review, con tagli ai servizi e ai costi della macchina amministrativa.
Il sindaco Andrea Luzii si dice impegnato ormai da 5 mesi a far quadrare un bilancio che non quadra a causa dei buchi lasciati dalla precedente amministrazione guidata dal’ex sindaco, Alberto Pompizi, e dal nuovo capogruppo di minoranza Alessandra Candelori.
«Non si tratta di saperli trovare, così come riferisce l’ex sindaco Pompizi», dice Luzii, «amministrare non è una caccia al tesoro, i soldi o ci sono o non ci sono e a Sant’Omero, a causa delle scelte scellerate fatte da chi ci ha preceduto non ci sono. L’ex amministrazione Pompizi-Candelori cerca in ogni modo di riscattare il suo buon nome generando confusione tra i cittadini, con manifesti e articoli di giornale che poco riscontro trovano nella realtà dei numeri. Non ci dimentichiamo che l’ex maggioranza non è stata capace di approvare il bilancio di previsione 2014, ma oggi pretende di averne le soluzioni, non ha votato il suo bilancio consuntivo per la gestione 2013 e non ha neppure preso parte alla commissione sul bilancio istituita per far fronte ai problemi del comune, scaricando, responsabilmente, ogni onere sulla nuova maggioranza».
Il sindaco poi ringrazia «tutti i dipendenti del comune di Sant’Omero che hanno accettato  decurtazioni alle indennità di responsabilità, a differenza degli ex amministratori che ad oggi nonostante i ripetuti solleciti da parte dei competenti uffici, non hanno ancora restituito alla comunità il 30% delle indennità percepite, e non dovute per legge, a causa dello sforamento del patto di stabilità».