TASSE

Moscufo, sconti sulla Tari a chi rinuncia alle slot machine, Imu invariata

Per il sociale stanziati 50mila euro in più

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1652

Moscufo, sconti sulla Tari a chi rinuncia alle slot machine, Imu invariata




MOSCUFO. Via libera del Comune di Moscufo al bilancio 2014. I dettagli vengono illustrati dall’assessore alle Finanze Massimo Di Domenico, che parla di “un bilancio virtuoso”.
«Grande attenzione», spiega, «è stata rivolta alla salvaguardia delle fasce più deboli della popolazione: puntando alla razionalizzazione delle spese e nonostante i tagli pesantissimi di risorse subiti dallo Stato, siamo riusciti a mettere a punto un bilancio che salvaguarda la qualità dei servizi erogati ai cittadini e abbiamo aumentato le somme per il sociale, dai 90.807 euro impegnati per il 2013 ai 142.639 euro per il 2014, pari a 51.800 euro in più, cioè oltre il 57% in più, al fine di garantire livelli di assistenza sociali adeguati e contrastare le emergenze derivanti dalla grave situazione economica che colpisce anche il nostro territorio».

LE NOVITA’ SULLA TARI

«Grazie all’impegno dei cittadini, ricordiamo che la raccolta differenziata promossa dal Comune a Moscufo sta riuscendo nel migliore dei modi e si attesta intorno al 75%. La manovra prevede una riduzione complessiva sulla Tari di 37.000 euro Attraverso una gestione oculata del servizio siamo riusciti a ridurre i costi relativi la tassa sui rifiuti del 9% a vantaggio dei cittadini. Questo ci ha permesso di approvare in Consiglio delle tariffe TARI che risultano tra le più basse della provincia, inoltre è stata prevista l’esenzione dalla TARI per i portatori di handicap, una riduzione del 20% per i residenti all’estero e per le abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale. Inoltre, per salvaguardare quelle categorie che vivono un disagio maggiore ma per le quali il nuovo sistema di calcolo stabilito dalla legge riserva gli aumenti più significativi (vedi fiorai, ortofrutta, ristoranti), l’amministrazione ha introdotto delle agevolazioni, finanziate con una serie di tagli alle spese, per cui sono stati inseriti degli sconti che vanno da 3 € a mq per fiorai e ortofrutta, 1€ a mq per ristoranti ed un’agevolazione di 2€ a mq per bar ed esercenti che decideranno di rinunciare alle slot machine».


NIENTE AUMENTI PER IMU E SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE

Tra le novità, l’assessore Di Domenico cita anche quelle relative a Imu e servizi a domanda individuale. «Non abbiamo aumentato le tariffe per i servizi a domanda individuale», dice soddisfatto riferendosi a mensa, trasporto scolastico, lampade votive, e altro ancora. «Per quanto riguarda l’IMU non aumentano le aliquote: per la prima casa resta fissata allo 0,3% con 200 euo di detrazione, allo 0.86 % per gli altri fabbricati. Invariate tutte le altre aliquote»