FONDI PUBBLICI

Aiuti regionali, anche il Vastese inserito nell’elenco. M5s: «grande vittoria, maggioranza spaccata»

D’Alessandro si era opposto, poi la votazione con voto palese

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1753

Aiuti regionali, anche il Vastese inserito nell’elenco. M5s: «grande vittoria, maggioranza spaccata»

Pietro Smargiassi





VASTO. E’ stata approvata nell’ultimo Consiglio regionale la risoluzione urgente presentata a firme bipartisan dai consiglieri Monaco, Olivieri e Smargiassi che impegna la Giunta a inserire l'Area Industriale di Vasto, attualmente in grave sofferenza economica, all'interno dell'elenco delle aree che riceveranno gli "Aiuti per finalità Regionali" ai sensi del DGR 468/2014.
La discussione sulla risoluzione si è protratta a lungo, riscontrando un confronto aspro fra Camillo D'Alessandro che chiedeva di rinviare al 2016 l'inserimento dell’ area nel Dgr e il consigliere del M5S, Pietro Smargiassi, che ha tentato di far capire al collega D'Alessandro come le aziende, vista la grave crisi in cui versano, non hanno il tempo di aspettare così a lungo e di come il rinvio avrebbe significato la loro certa chiusura.
La discussione si è sviluppata con altri interventi per poi essere messa ai voti, con richiesta da parte del Movimento 5 Stelle di votazione per appello nominale che ha evidenziato i voti favorevoli di gran parte dell'opposizione e anche di alcuni consiglieri di maggioranza, che di fatto si è spaccata sul tema, voti che hanno permesso l'approvazione della risoluzione.
«Abbiamo spaccato la maggioranza», commenta Smargiassi. «Con i voti di centrodestra, di Abruzzo Civico e di Regione Facile (queste ultime due in maggioranza), il governo regionale è andato sotto e il M5S ha portato a casa una vittoria di cui beneficerà tutto il territorio vastese».

«La nostra battaglia per tentare di salvare le aziende che operano nell'Area Industriale di Vasto e non solo andrà avanti – continua Smargiassi –. Sono soddisfatto che il Consiglio, e non solo l'opposizione di cui faccio parte, abbia recepito favorevolmente quanto proposto».
«Sono le prime crepe, che un governo di grandi alleanze come questo, inizia a mostrare», ha commentato invece il capogruppo M5S Sara Marcozzi, «come più volte auspicato, riteniamo che di fronte alle buone idee proposte in Consiglio regionale, i consiglieri tutti non debbano rispondere ai diktat di partito ma esclusivamente ai bisogni dei cittadini che li hanno eletti». «Ulteriore riprova di ciò è venuta dall'Assessore Mazzocca che ha fatto propria altra risoluzione a firma M5S – osserva i Consiglieri regionale del M5S – avente ad oggetto la bonifica del SIR – Chieti Scalo. Su impulso del M5S l'area dello Scalo, gravemente inquinata e da anni in attesa di caratterizzazione e bonifica, sarà oggetto di immediati interventi finalizzati alla messa in sicurezza, bonifica e ripristino ambientale delle aree con l'impegno dell'assessore a effettuare una puntuale ricognizione sulle disponibilità finanziare in capo alla Regione con l'istituzione – questo l'impegno di Mazzocca - di un "Fondo di rotazione"».