IN CONSIGLIO

Montesilvano, sì alle foto trappole per le discariche abusive

Approvata anche mozione M5S su compostaggio domestico

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1802

Montesilvano, sì alle foto trappole per le discariche abusive




MONTESILVANO. Sono stati 16 i punti all'ordine del giorno discussi ieri nel corso del consiglio comunale di Montesilvano.
La seduta, alla quale erano presenti 19 consiglieri, su 23, (assenti Deborah Comardi, Stefano Di Blasio, Alessandro Pompei e Lino Ruggero), si è aperta con la mozione del consigliere Di Stefano relativa alla valutazione dell'ipotesi di trasferimento della farmacia comunale, all'interno o nelle vicinanze del futuro distretto sanitario. Dopo la replica del sindaco Maragno che ha ricordato come la gestione della farmacia comunale sia dell'Azienda Speciale e che è «necessaria una valutazione complessiva, per individuare la sede migliore e non perdere aree, all'interno del distretto, che dovrebbero essere destinate alla diagnostica, servizio necessario per la città», l'assise ha votato favorevolmente all'unanimità.
Il Consiglio comunale ha poi valutato la mozione del gruppo consiliare Pd, in merito all’abolizione del C.d.A. dell’Azienda Speciale e alla sua sostituzione con Amministratore Unico, approvando, dopo una lunga discussione, con 13 voti favorevoli e 5 contrari la mozione emendata secondo la quale la Giunta adotterà le misure necessarie a consentire la riduzione delle spese dell'Azienda Speciale come previsto dalla normativa di riferimento relativa alla Spending Review.
Ritirata la mozione del consigliere D'Alonzo sull'avviso pubblico relativo alla gestione degli impianti sportivi perché decorsa. La discussione si è poi incentrata sulla mozione della consigliera 5 Stelle Ballarini, relativa al progetto “Tagesmutter”, bocciata con 12 voti contrari e 5 favorevoli, considerato anche che, come ha ricordato l'assessore Parlione la «competenza è Regionale».
Positiva la risposta dell'intero Consiglio comunale al progetto relativo all'installazione di Foto trappole per il monitoraggio di discariche abusive. Cilli ha sottolineato come il Comune stia verificando, fattibilità e costi». 

Ritirata l'interrogazione del consigliere Di Stefano relativa alla destinazione dell'edificio “Stella Maris”, di competenza provinciale e non comunale.
Per quanto riguarda l'interrogazione del consigliere Di Stefano, relativa agli immobili condotti in locazione dal Comune di Montesilvano, il vicesindaco De Martinis ha risposto che è in atto una ricognizione, in particolare sulle cosiddette “case parcheggio” «che dovranno essere consegnate a chi ne ha realmente diritto», mentre in relazione all'interrogazione inerente la creazione di un fondo per l’acquisto di libri per le famiglie bisognose l'assessore Parlione ha assicurato che nei prossimi giorni verrà emesso un bando al fine di anticipare parte dei rimborsi alle famiglie in maggiore difficoltà.
In merito all'interrogazione sul pagamento dei premi di produttività ai dipendenti per i servizi resi dall’Azienda Speciale, l'assessore al Bilancio Verrigni ha ricordato l'autonomia decisionale dell'azienda speciale, mentre sul Bilancio di Previsione del Comune di Montesilvano ha assicurato che esso verrà approvato entro il 30 settembre.
Accordo dell'assise sulle mozioni del gruppo consiliare M5S in merito ad un progetto pilota di compostaggio domestico e susseguente riduzione della tassa dei rifiuti per i partecipanti, sull’accesso ai fondi dell’otto per mille per l’edilizia scolastica e sull'incentivazione e promozione dei prodotti agro-alimentari locali “a Km 0”.
La seduta si è conclusa con lo slittamento al prossimo Consiglio Comunale, preceduto da un passaggio in Commissione, delle altre tre mozioni del M5S, previste dall'ordine del giorno, sulla piantumazione per ciascun neonato o minore adottato, sul recepimento della Legge Nazionale n. 10 del 14 gennaio 2013 – alberi monumentali/catasto degli alberi e sull’utilizzo di rapaci (Bird Control) nel contrasto alla presenza dei colombi nel centro storico di Montesilvano Colle.