IN COMUNE

Comune Spoltore, si cambia ancora. Riorganizzazione interna «per risparmiare e ottimizzare»

Due anni fa la prima rivoluzione del sindaco che oggi fa altre modifiche

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1913

Spoltore Di Lorito porta a porta





SPOLTORE. Con delibera di Giunta del 2 settembre 2014, l’Amministrazione comunale di Spoltore ha modificato l’assetto organizzativo dell’Ente e l’annessa dotazione organica.
«Una rivisitazione necessaria che ha lo scopo di ottimizzare l’efficienza della macchina comunale, anche nell’ottica di un risparmio di spesa», ha spiegato il sindaco Luciano Di Lorito, ricordando che una precedente riorganizzazione è stata effettuata nel settembre 2012, a pochi mesi dal suo insediamento.
«A due anni di distanza sono sorte nuove esigenze, che rendono opportuna una struttura
organica maggiormente innovativa», ha aggiunto.
Le modifiche apportate entreranno in vigore il 1 ottobre 2014. Ecco nel dettaglio come sarà il nuovo assetto organizzativo dell’Ente. Previsto l’accorpamento del Settore ‘Urbanistica ed Edilizia’ e del Settore ‘Lavori Pubblici’, che darà vita a un unico Settore ‘Tecnico’. «Con tale variazione si avrà un risparmio di spesa e un’ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse umane – ha sottolineato l’assessore al Personale Chiara Trulli. Il cittadino potrà, inoltre, rapportarsi con un interlocutore per tutte le problematiche relative alla gestione del
territorio nella sua accezione più ampia, dal momento che si intende procedere alla reinternalizzazione del Suap (Sportello Unico Attività Produttive)».
All’interno del primo settore, ci sarà la soppressione del servizio Contenzioso con l’attribuzione delle relative funzioni a ciascun settore, secondo il principio della competenza. L’Economato verrà spostato dal settore II ‘Contabilità e Finanza’ al Settore III ‘Acquisizione beni, servizi e patrimonio’, in modo da rendere più
efficienti e snelle le procedure. Il settore numero 3 sarà dotato di ulteriore personale di qualifica direttiva, ridistribuendo le risorse in maniera più omogenea all’interno dell’assetto organico. Il servizio
‘Trasparenza e integrità’ verrà ricondotto all’interno della Segreteria Generale, per rendere più efficace l’attività di contrasto della corruzione. All’interno del secondo settore verrà aggiunto il servizio
‘Riscossioni’. «In questo modo il cittadino potrà rivolgersi a un unico soggetto per ogni problematica inerente tasse e imposte locali e il servizio tributi sarà più efficiente», ha spiegato il sindaco.