PROMESSE

Infrastrutture Montesilvano, vertice Matteoli- Maragno

Il senatore è presidente Commissione Lavori Pubblici

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1310

Infrastrutture Montesilvano, vertice Matteoli- Maragno


MONTESILVANO. Infrastrutture per Montesilvano al centro del vertice tra il senatore Altero Matteoli e il sindaco di Montesilvano, Francesco Maragno. Il primo cittadino ha presentato un corposo dossier al presidente della Commissione permanente Lavori pubblici in Senato per accelerare l'iter relativo alle opere che interessano la Città.
«Abbiamo parlato dei ponti sul fiume Saline – spiega il sindaco Francesco Maragno – che sono indispensabili per snellire il grande volume di traffico che attraversa Montesilvano, senza dimenticare il prolungamento della Strada Statale 16. Abbiamo parlato anche di altri interventi riguardanti la mobilità sostenibile, in special modo in chiave prospettica, per offrire un servizio in più ai turisti e ai residenti. Un capitolo a parte ha riguardato l'installazione delle barriere fonoassorbenti sul tracciato ferroviario, intervento atteso da anni da tanti residenti per il quale vogliamo continuare a garantire impegno».

Il sindaco di Montesilvano ha chiesto al senatore Altero Matteoli un impegno anche sui temi legati all'ambiente, argomento sul quale l'esponente di Forza Italia ha sempre mostrato grande sensibilità. «Vogliamo creare un rapporto costante con Roma, contando sulla disponibilità confermata ancora una volta dal senatore Matteoli – conclude Maragno – per sostenere in Parlamento le battaglie del comune di Montesilvano».
«Ho voluto verificare di persona le questioni che interessano questa città – ha dichiarato il presidente Matteoli - e in merito all’installazione delle barriere fonoassorbenti lungo il tracciato ha specificato che mi farò promotore di un tavolo tecnico che coinvolgerà, a Roma, il sindaco di Montesilvano e Michele Elia, l’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato. In merito al ponte sul Saline, invece, richiederò un’audizione in Senato con la Regione e i sindaci interessati. Quest’Amministrazione vuole imprimere un ritmo diverso rispetto al passato e troverà la mia massima collaborazione per la risoluzione dei problemi».