COSA SUCCEDERA'

Provincia Teramo, il 12 ottobre per la prima volta al voto sindaci e consiglieri

Modalità di voto, scadenze e dati sul sito dell’ente

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1654

CATARRA CONSIGLIO PROVINCIA

TERAMO. La Provincia di Teramo andrà al voto il 12 ottobre con le elezioni di secondo livello in cui a votare non sono i cittadini ma i sindaci ed i consiglieri comunali.
Parte così il percorso per la trasformazione delle Province.
E' stato approvato ieri il regolamento per la procedura elettorale per le elezioni del presidente e del Consiglio ed emanato il decreto per l’indizione dei comizi elettorali.
Il regolamento recepisce la legge 56/2014 e le sue successive modificazioni, il decreto presidenziale, la modulistica e ogni altra utile indicazione (dati sull’elettorato attivo e passivo, le scadenze, il seggio elettorale etc etc) sono visionali sul sito dell’ente.

In sintesi l’ufficio elettorale è costituito presso la Provincia (dove si svolgeranno le operazioni di voto domenica 12 ottobre dalle ore 8 alle ore 20); le liste dovranno essere presentate il 21 e il 22 settembre; i componenti del nuovo Consiglio provinciale sono 12; per il calcolo del voto ponderale i Comuni sono suddivisi in cinque fasce demografiche (in rappresentanza dei 306.349 abitanti) calcolo che sarà combinato, nell’assegnazione dei voti, con il metodo D’Hondt; la base elettorale per l'elezione del Presidente e dei Consiglieri provinciali è rappresentata dall'insieme dei consiglieri e dei sindaci dei Comuni in carica alla data del 35° giorno antecedente quello della votazione; sono eleggibili alla carica di Presidente i Sindaci il cui mandato scada non prima di diciotto mesi dalla data di svolgimento delle elezioni e, solo per questa prima elezione, sono eleggibili anche i consiglieri provinciali uscenti compreso il Presidente; sono eleggibili, infine, a Consigliere provinciale i Sindaci e i Consiglieri comunali in carica.

Non godono dell'elettorato passivo né i presidenti né i consiglieri provinciali che, per motivi diversi, si sono dimessi dalla carica prima della fine del mandato, né i commissari per la provvisoria amministrazione della provincia.

Il calcolo ponderale (valore percentuale del voto del singolo consigliere in rapporto al numero di elettori rappresentato), al momento, è meramente esemplificativo ed è rintracciabile sul sito del Ministero dell’Interno in quanto si attendono i dati certificati per singolo Comune. I dati sull’elettorato saranno certificati dai Segretari comunali alla data del 7 settembre e saranno resi disponibili sul sito della Provincia nella sezione elezioni il 12 settembre.