SFIDA ALLA NATURA

Abruzzo, prolungamento stagione balneare, per il 2015 apertura scuola ad ottobre?

Per quest’anno niente da fare, calendario già deciso

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2540

Abruzzo, prolungamento stagione balneare, per il 2015 apertura scuola ad ottobre?

MONTESILVANO. Destagionalizzazione. È questo il concetto ribadito più volte ieri, nella sala Giunta del Comune di Montesilvano, nel corso dell’incontro con i balneatori, convocato a seguito della richiesta degli operatori di settore del prolungamento della stagione balneare fino al 30 settembre.
La riunione ha visto confrontarsi il sindaco Francesco Maragno, gli assessori agli eventi e al turismo, Ottavio De Martinis e Paolo Cilli, l’assessore al commercio e turismo del Comune di Pescara, Giacomo Cuzzi, le associazioni dei balneatori, rappresentate da Cristiano Tomei Fab-Cna Balneatori, Mario Troisi Fiba Confesercenti, Ottavio Di Stanislao Assobalneari, Daniela Renisi, tecnica in diritto del Turismo e rappresentante del Comitato Alberghiamo e il Comandante Erico D’Angelo, delegato della Guardia Costiera di Montesilvano.

Il tavolo ha sancito un inizio di dialogo tra l’amministrazione comunale di Montesilvano, quella di Pescara e gli operatori di settore. I balneatori hanno rinnovato la loro disponibilità ad allungare la stagione oltre il limite del 7 settembre prossimo, già fissato dalle attuali ordinanze. Dal canto loro le due amministrazioni comunali hanno confermato il sostegno alle associazioni di categoria annunciando la realizzazione di nuovi eventi nel mese di settembre per prolungare la stagione, ma soprattutto ribadendo il desiderio di costruire un cartellone manifestazioni per il prossimo anno collaborativo tra le due città.
«E’ necessario – ha affermato il sindaco Maragno – organizzare una offerta turistica concertata tra i due Comuni, che permetta ai turisti di godere di eventi nelle due città senza essere costretti a scegliere tra una o l’altra manifestazione». D’accordo anche l’assessore pescarese Cuzzi che ha rimarcato la possibilità di ideare un unico grande evento che coinvolga l’intera riviera. «Per il prossimo anno – ha affermato – potremmo estendere la Notte Azzurra anche a Montesilvano, realizzando un grande evento che guarda al futuro, nell’ottica di una valorizzazione globale del territorio».
Soddisfatte le associazioni di categoria che hanno espresso un plauso all’Amministrazione Maragno per «la sollecitudine con la quale è stato convocato un tavolo che per la prima volta ha riunito i due Comuni in una stessa occasione».

Nulla di fatto, invece, per lo slittamento dell’apertura delle scuole, il cui calendario è decisione dell'Ufficio Scolastico regionale, nel rispetto dell'automomia delle scuole stesse.
«Nel corso dell’anno scolastico - conclude Maragno - incontreremo i dirigenti scolastici, per valutare la possibilità di posticipare, in futuro l’apertura dell’anno, ma per ora il calendario rimarrà invariato».
E comunque bisognerà mantenere invariati i 200 giorni di attività scolastica.
La stessa proposta è stata avanzata nelle scorse settimane al ministro dell’Istruzione Stefania Giannini dal sindaco di Forte dei Marmi. La risposta per il momento è stata negativa motivata con il fatto che i calendario di inizio lezioni sono stati già deliberati dalle Regioni e il posticipo dell’apertura potrebbe arrecare un danno alle famiglie. Dunque muovendosi per tempo lo slittamento potrebbe trasformarsi in realtà.