L'ALTRA SPONDA

Alessandrini punta su Mostar e Spalato: «riattiviamo i contatti»

La volontà è quella di mettere a regime iniziative e progetti su turismo, cultura e commercio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1602

Alessandrini punta su Mostar e Spalato: «riattiviamo i contatti»




PESCARA. «Riattiveremo contatti e iniziative comuni con le città di Mostar e Spalato. Si tratta di due centri vicini alla nostra città sia per storia».
Ne è convinto il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, tornato ieri dalla visita istituzionale in occasione del ripristino del collegamento via mare della Snav con la sponda Balcanica.
Non sono mancate polemiche per la sua assenza in città proprio durante i festeggiamenti di Sant’Andrea. A protestare l’ex assessore della giunta Mascia Isabella Del Trecco che ieri ha scritto su Facebook: « il figlio di Alessandrini, ha preferito festeggiare la ricostruzione di un ponte in Bosnia piuttosto che Sant'Andrea, patrono della marineria pescarese».

Ma intanto Alessandrini pensa all’altra sponda: «Pescara è legata a Mostar da un rapporto di amicizia consolidato, tanto che la prima pietra del Ponte del Mare è stata posta dal primo cittadino Ljubo Bešlić, il quale ci ha voluto in Bosnia ed Erzegovina per le celebrazioni dello Stari Most, il ponte che rende celebre la città e da cui ogni fine luglio si svolge la tradizionale cerimonia di tuffi. Siamo stati ricevuti anche dal suo vice sindaco, Radmila Komadina e dall’assessore allo Sviluppo economico e turistico, Ivana Maric».
Nel corso dell’incontro si è ragionato sulla necessità di riprendere subito i rapporti fra città e comunità, «l’occasione è offerta dalla presidenza delle Città del Forum dell’Adriatico e dello Ionio, di cui la città di Mostar fa parte pur non essendo sul mare e grazie al valore storico, simbolico e mediterraneo della sua storia e del suo ponte. Non sarà solo amicizia, ma un’azione di vero e propria collaborazione puntata sul turismo religioso, vista la vicinanza a Mostar di Medjugorje e capace di coinvolgere le nostre rispettive comunità sul piano economico e produttivo».

Ieri mattina la visita è proseguita a Spalato, dove Alessandrini ha incontrato il sindaco Ivo Baldasar. «Un incontro imperniato sul ritrovato collegamento via mare con la città, riattivato in un momento estremamente delicato per il futuro della stessa. E’ nata un’intesa comune di consolidare questo ritorno, di estenderlo anche sul piano commerciale e di formulare dei pacchetti Pescara/Croazia per incrementare lo scambio turistico su entrambe le sponde, oltre a rendere il collegamento più esteso anche nella durata».

Un rodaggio di questa reciprocità ci sarà dal 27 al 30 agosto, in occasione di un convegno che si svolgerà fra Pescara e Spalato a cura della Fondazione Giammarco e dell’Istituto di Studi Adriatici. Inoltre il sindaco di Spalato sarà a Pescara il prossimo 10 ottobre in occasione delle celebrazioni di San Cetteo.