ACQUA PUBBLICA

Acqua: progetto fusione Isi-Sasi partirà a settembre

Lo ha annunciato il sindaco di lanciano Mario Pupillo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2554

Acqua: progetto fusione Isi-Sasi partirà a settembre





LANCIANO. Il progetto di fusione tra la Sasi e la Isi, rispettivamente società gestore del servizio idrico nel comprensorio frentano e società del patrimonio degli acquedotti, verrà presentato entro i primi giorni di settembre.
Lo annuncia il sindaco di Lanciano e presidente dell'assemblea della Sasi, Mario Pupillo, a margine di un incontro che si è tenuto nella sala giunta di Lanciano tra il presidente della Sasi, Domenico Scutti e il presidente dell’ Isi, Enzo Antonucci.
«L’ incontro ha permesso di chiarire alcuni aspetti della delicata e complessa vicenda della fusione delle due società che ha generato in alcune occasioni fraintendimenti e incomprensioni - scrive nella nota Pupillo - il sereno ed articolato confronto è riuscito a generare un rinnovato slancio e determinazione nel percorso di fusione delle due società. La riunione ha permesso di predisporre un calendario che prevede la presentazione del progetto di fusione entro i primi giorni di settembre e la convocazione delle assemblee riunite delle due società entro il 20/25 settembre», annuncia il sindaco.
La riunione, promossa dai sindaci delle due città capofila delle società, Lanciano e Vasto, ha certificato la «volontà reciproca di raggiungere al più presto il risultato auspicato per la migliore gestione del servizio idrico del nostro territorio con i benefici che sicuramente si rifletteranno sugli utenti», conclude Pupillo.
«Massima disponibilità ad affrontare le proposte di tutti i comuni sulla questione della fusione tra Sasi e Isi», risponde il presidente del cda Sasi, Domenico Scutti, dopo l'incontro «sereno e costruttivo» con il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo e il sindaco di Vasto, Luciano Lapenna. 

«Siamo sinceramente grati al sindaco Pupillo per l'invito e per l'atteggiamento propositivo - sottolinea Scutti - così come ringrazio il sindaco di Vasto Luciano Lapenna, presente all'incontro, per essere da sempre punto di riferimento costante e pungolo a fare meglio e di più. Ho sempre detto che i sindaci sono i veri protagonisti della rinascita della Sasi, senza di loro non avremmo fatto passi in avanti. Non mi sono mai sottratto al confronto anche quando è stato duro e appassionato».
La prossima settimana Scutti incontrerà un altro nutrito gruppo di sindaci che hanno chiesto di poter presentare idee e proposte che possano contribuire al lavoro dell'avvocato Montanino, così da definire la proposta di fusione che verrà presentata all' assemblea dei soci per la discussione finale.
«Il nostro lavoro», chiude Scutti, «è sempre teso al miglioramento del servizio e al rispetto delle tematiche ambientali - conclude Scutti - proprio oggi incontrerò il neo assessore regionale Mario Mazzocca per avere indicazioni urgenti circa la gestione della depurazione nei comuni aderenti alla società».