POLITICA

Teramo, Pd contro Brucchi: «più assessori che in Regione»

«Amministrazione frutto di ricatti e ripicche»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2128

Teramo, Pd contro Brucchi: «più assessori che in Regione»




TERAMO. Il Partito Democratico di Teramo descrive la nuova giunta comunale come un «inaccettabile compromesso tra potentati locali rimasti oramai a secco di potere».
«La moratoria tra correnti impegnate in una furente lotta per accaparrarsi le poltrone ha partorito inoltre un ulteriore danno alla spesa pubblica imponendoci ben nove assessorati, addirittura tre in più dell’appena nata Giunta regionale che a differenza di Teramo deve occuparsi di quasi un milione e mezzo di popolazione e produrre leggi», denunciano i democratici.
«Oltre agli alti costi economici quelli politici sono ingentissimi, e anch’essi a carico dei poveri cittadini teramani che pagheranno la litigiosità del nuovo governo comunale con una sicura paralisi dell’azione amministrativa frutto di ricatti e ripicche».
L’opposizione contesta anche il fatto che in giunta ci siano ex assessori riconfermati «che hanno certamente deluso. Teramo merita di meglio e non un arroccamento tra ex potenti i quali pensano che non sia accaduto nulla dopo la sconfitta alle regionali e il pareggio al Comune. Vigileremo affinchè si torni a lavorare per l’interesse collettivo e non per i pochi, ci opporremo fermamente al fine di tornare al più presto al voto per allineare Teramo ad un necessario cambiamento».
Gli assessori che amministreranno la città sono: Mirella Marchese, vicesindaco, Mario Cozzi, Giorgio Di Giovangiacomo, Rudy Di Stefano, Eva Guardiani, Francesca Lucantoni, Valeria Misticoni, Piero Romanelli e Marco Tancredi. Le deleghe verranno assegnate, e ufficializzate, venerdi' prossimo. «Si e' arrivati alla formazione della Giunta – ha spiegato Brucchi all’atto della nomina - dopo un confronto aperto con le liste della coalizione, in un quadro in cui ciascuna forza politica ha fornito il proprio contributo e dal quale e' emerso il sostegno al percorso indicato dal sindaco. La compagine e' pertanto pronta nel perseguire l'obiettivo primario dell'efficacia e dell'efficienza dell'attivita' amministrativa. Sara' portata avanti la strategia pianificata nel quinquennio precedente, e il significativo innesto di elementi di novita' contribuira' alla realizzazione del programma politico»