MISTER 91%

Corropoli, il sindaco D’Annuntiis riconfermato grazie ad una maggioranza bulgara

E’ lui il sindaco più “amato” d’Abruzzo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2834

Corropoli, il sindaco D’Annuntiis riconfermato grazie ad una maggioranza bulgara



CORROPOLI. Un plebiscito, maggioranza bulgara che se possibile vale anche di più visto che si tratta di una riconferma.
Umberto D'Annuntiis, 52 anni, professione bancario, amministratore da almeno 25 e sindaco nell'ultimo quinquennio della sua amata Corropoli, ottiene nuovamente la fiducia da primo cittadino con oltre il 91%.
Sembra essere il sindaco d’Abruzzo che ha ottenuto la maggioranza più larga, un risultato che farebbe pensare ad una amministrazione “esemplare”.
«E’ un risultato straordinario, espressione di un consenso che, in termini di compattezza, non conosce eguali nella storia repubblicana della provincia teramana, e neppure di quella abruzzese, per questa tornata elettorale», dice trionfante D’Annuntiis.

Dei 100 Comuni d'Abruzzo coinvolti a rinnovare il proprio consiglio, l'ultimo 25 maggio, 95 sono quelli con un numero di abitanti inferiore a 15.000. Di questi, quattro, S. Stefano di Sessanio, Roccaspinalveti, Penna S. Andrea e Castiglione di Casauria, hanno manifestato ampia e ragguardevole approvazione (circa il 93%) ai rispettivi candidati capolista, eletti in contesti demografici più esigui e comunque con un bacino di elettori che, solo per Roccaspinalveti e Penna S. Andrea, supera le 1.000 unità.
É proprio in ragione alla proporzione al numero degli elettori e alla percentuale di affluenza al voto (76,4% per Corropoli) che D'Annuntiis si attesta quale Sindaco più votato della nostra regione.
«E’ tutto merito della mia gestione», spiega, «che ha ridisegnato il paesaggio ed il valore del noto comune vibratiano. Corropoli, 5.002 abitanti, 4.200 aventi diritto al voto, 9 parchi pubblici ed un polo scolastico eccellente, è questa la fotografia che immortala la mia amministrazione».
«Negli ultimi 5 anni, abbiamo investito € 2.183.000,00 per l'ampliamento e la messa in sicurezza delle scuole, nonché per la realizzazione e la costruzione di un nuovo asilo nido comunale», dichiara D’Annuntiis.
«L’istituzione del tempo pieno nella scuola primaria, diretto a favorire i tempi di conciliazione dei genitori-lavoratori di tutto il comprensorio della vallata», prosegue il sindaco più votato d’Abruzzo,  «contestualmente alla riduzione della tassa sui rifiuti, stimata tra le più basse del territorio abruzzese, per merito anche di una raccolta differenziata, iniziata solo tre mesi fa, ma già vicina al 72%, costituisce il fondamento perché la politica sia sempre più vicina alle famiglie in un momento drammatico e di crisi come quello contemporaneo».
 Tra i segreti del successo il sindaco indica «l’ascolto dei cittadini», «la trasparenza del potere decisionale», «la passione e l'impegno».