VERSO IL VOTO

Elezioni Montesilvano, candidati affilano le armi e presentano le liste

Promesse, contestazioni e rassicurazioni: «la città cambierà»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3301

COMUNE DI MONTESILVANO




MONTESILVANO. Ultimi venti giorni di campagna elettorale e giornate ricche di eventi per i candidati sindaci che presentano le liste a loro sostegno.
«Il nostro obiettivo e' valorizzare le potenzialita' del territorio, per questo ribadiamo in forma netta e chiara il nostro no alla tassa di soggiorno», dice Francesco Maragno, candidato sindaco del centrodestra che ha ufficializzato la lista civica "Vita di Quartiere". La lista, che si ispira all'omonima associazione culturale presieduta da Pasquale Barilone, e' composta da 13 donne e 9 uomini. Tra i tanti volti nuovi, ci anche due rappresentanti della comunita' bulgara e venezuelana.
«Dobbiamo far tornare l'ottimismo tra i cittadini di Montesilvano - ha detto Maragno - e far comprendere loro che una citta' piu' bella e piu' vivibile per noi e i nostri figli e' possibile».
«Francesco Maragno - ha sostenuto Barilone - e' una persona carismatica e seria, che sara' chiamato a portare avanti la partecipazione attiva dei cittadini alla vita politica di Montesilvano. Mettiamo a disposizione della citta' - ha aggiunto - la nostra voglia di impegnarci concretamente per risolvere i problemi».

RUGGERO: «SQUADRA CON VOGLIA DI FARE»
Lino Ruggero, candidato sindaco del Pd, ha invece presentato la lista ‘Abruzzo Civico per Montesilvano’: «è un progetto politico di rinnovamento basato sul fare, con una squadra capace piena di voglia di lavorare»», ha detto Ruggero insieme al presidente del movimento, l’onorevole Giulio Sottanelli, il candidato alle regionali per “Abruzzo Civico” Vladimiro Lotorio e, in rappresentanza della lista, i candidati al consiglio comunale Stefania Di Nicola, Mario Nino Fusco, Enea D’Alonzo, Stefano Di Felice, Daniele Scorrano, Fabio Vaccaro, già presenti in giunta e in consiglio comunale nella passata amministrazione.
«Ci ricandidiamo a governare», ha detto Ruggero facendo riferimento all’ultima esperienza amministrativa come vice dell’ex sindaco Attilio Di Mattia, «per fare per la nostra cittadina quel che avevamo iniziato in precedenza. Noi conosciamo i problemi della città, abbiamo vissuto per strada, abbiamo parlato con tutti i cittadini e ci siamo dedicati a studiare le soluzioni».
Vogliamo ridare dignità alla classe politica regionale anche con l’esperienza di Montesilvano», ha detto Sottanelli, «fatta da persone con una minima esperienza amministrativa e da energie nuove. Se vogliamo rilanciare la regione dobbiamo puntare sull’area metropolitana Pescara-Montesilvano-Chieti, che è il cardine commerciale dell’Abruzzo».

MOVIMENTO 5 STELLE CONTINUANO GLI INCONTRI
Intanto il Movimento 5 Stelle continua a proporre incontri con la cittadinanza. Domenica 4 maggio alle ore 10:30, in via Verrotti 23 Montesilvano, presso la sede del M5s Manuel Anelli candidato sindaco, Luana Roselli candidata consigliere regionale, Sara Marcozzi candidata Presidente alla Regione Abruzzo, Daniela Aiuto candidata al Parlamento europeo, insieme al Deputato alla Camera Andrea Colletti presenteranno alla cittadinanza di Montesilvano il programma elettorale e i candidati alla carica di consigliere comunale.

DI MATTIA: «DIVERSE ANIME INSIEME»
E’ stata presentata anche la lista ‘Montesilvano che vogliamo’ che candida alla carica di primo cittadino Attilio Di Mattia. «Una lista costituita da diverse anime (Sel, Popolo di Montesilvano, Fare per fermare il declino, Grande Pescara, Polo di centro e movimenti civici) che in comune hanno l'obiettivo di proseguire un progetto di rinnovamento iniziato due anni fa ed interrotto non per volontà popolare», spiega l'ex sindaco Di Mattia. La lista si caratterizza per il numero di donne presenti, tredici, l'età media di 35 anni e il carattere multietnico. Solo in tre, compreso Di Mattia, hanno avuto in passato esperienze di candidature. Non mancano invece esperienze professionali e di impegno sociale. Nei vari interventi i candidati hanno sottolineato che al centro del progetto c'è una nuova idea di città e della sua vivibilità: «vogliamo che i cittadini vivano Montesilvano e non vivano "solo" a Montesilvano. Legalità, tutela del territorio, sociale, sviluppo sostenibile, nuove opportunità economiche, cultura, maggiore attenzione a giovani e anziani, caratterizzano la nostra idea di città da vivere».

COLAZZILLI: «HANNO FALLITO TUTTI»
E alle elezioni si presenterà anche “L’altracittà – Montesilvano”, lista di cittadinanza attiva composta da dieci donne e quattordici uomini, con età media di 41 anni. Candidato sindaco Lorenzo Colazzilli: «siamo persone attive nei movimenti per l'acqua pubblica, nelle associazioni per i diritti civili, nei comitati rifiuti zero e per la tutela del fiume Saline, nelle associazioni di volontariato e per il benessere animale; tra noi ci sono anche militanti di Rifondazione Comunista».
Colazzilli, avvocato di professione, è nuovo nel panorama politico, pur avendo da sempre sostenuto le battaglie condotte sul territorio da Rc: «da Cantagallo a Cordoma arrivando all’ultima amministrazione nulla è stato fatto; il Comune è stato addirittura commissariato per la MISE della discarica di Villa Carmine. Tutti parlano del fiume in campagna elettorale, ma poi puntualmente se ne dimenticano. Per noi il fiume sarà al centro della nostra azione: bonifica e risanamento ambientale sono essenziali per rilanciare il turismo e l’occupazione. Abbiamo un obiettivo: rendere più bella e vivibile la nostra città. Per noi l’alternativa è concreta»