Referendum ‘Grande Pescara’: il comitato ‘si’ chiede un confronto con il comitato del ‘no’

Di Marzio: «spazio ad un dialogo costruttivo e chiarificatore»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2031

Referendum ‘Grande Pescara’: il comitato ‘si’ chiede un confronto con il comitato del ‘no’




PESCARA. Pescara, Montesilvano e Spoltore verso il voto. Manca poco meno di un mese al referendum che interesserà proprio i tre comuni legati all’idea del vasto progetto ‘La Grande Pescara’.
I cittadini saranno chiamati ad esprimere la loro preferenza per la realizzazione di una nuova città adriatica. In più occasioni i comitati a favore o contro tale progetto hanno espresso il loro punto di vista senza giungere mai ad un accordo e dividendo in questo modo anche l’opinione pubblica che, spesso s’interroga ancora sui pro ed i contro di tale progetto.
Per questo il promotore del comitato ‘sì’ di Spoltore, Marco Di Marzio, scende in campo chiedendo un confronto diretto al segretario del comitato contro ‘La Grande Pescara’, Gianluca Monaco in modo da dare spazio ad un dialogo costruttivo e chiarificatore.
«Credo che sia necessario dare maggiore spazio all’informazione – ha spiegato Marco Di Marzio - è importante che tutti i cittadini coinvolti dei tre comuni abbiano le idee chiare sul progetto che offrirà loro numerosi vantaggi, per questo motivo chiedo al comitato contrario al progetto un tavolo di confronto proprio per spiegare concretamente quali sono i benefici ma anche quali possono essere gli svantaggi secondo il punto di vista dei sostenitori del ‘no’».
Secondo Di Marzio «non basta sostenere il proprio ‘no’ senza dare delle spiegazioni autonome e soprattutto concrete, perché chi deve avere davvero le idee chiare è il cittadino ed è giusto che conosca il grande miglioramento che trarrà da questo maturo progetto. Sono sicuro che un confronto ci aiuterà anche a chiarire degli aspetti importanti sui quali adesso non riusciamo a dialogare».