Ortona, l’assessore Coletti: «nessun buco di bilancio»

«Nessun problema nei pagamenti degli stipendi e dei servizi»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1698

COMUNE DI ORTONA




ORTONA. Criticità nella liquidità derivante dalla gestione passata, dai ritardi nei trasferimenti degli altri enti e, come per tutti i comuni italiani, dai continui recenti interventi normativi sulla fiscalità locale.
Così l’assessore al Bilancio del Comune di Ortona, Gianluca Coletti, riassume questi primi due anni di governo della città e smentisce gli allarmi sui conti del consigliere Tommaso Cieri.
«In particolare – spiega Coletti – per quanto riguarda la situazione economica e finanziaria dell’Ente, il nostro bilancio non ha alcun buco, anzi negli ultimi due anni è stato risanato e razionalizzato per migliorare la qualità della spesa per i servizi alla comunità. Scontiamo, invece, una evidente criticità nella liquidità derivante dalla gestione passata, dai ritardi nei trasferimenti degli altri enti e, come per tutti i comuni italiani, dai continui recenti interventi normativi sulla fiscalità locale. Tuttavia non c’è alcun problema per il pagamento degli stipendi e dei servizi. Ricordiamo a Tommaso Cieri che al 23 maggio 2012, data di insediamento dell’Amministrazione d’Ottavio, come riportato anche nei verbali di passaggio di consegna della cassa a firma dei revisori dei conti, il saldo della cassa comunale era negativo come mai prima d’ora nella storia del nostro Comune, precisamente pari a - 2,6 milioni di euro. Considerando che il fondo di cassa al 31.12.2011, come si legge nel consuntivo 2011, era pari a +1,95 milioni di euro, in sei mesi la precedente amministrazione, di cui Tommaso Cieri era un autorevole esponente, ha ridotto il saldo della cassa di ben 4,55 milioni di euro. È bene ricordare che a fronte di tali criticità abbiamo tagliato gli sprechi dei costi della politica (riduzione indennità sindaco, assessori e presidente del Consiglio comunale) e degli incarichi fiduciari (staff) risparmiando circa 100 mila euro, oltre ad altri tagli agli sprechi (consulenze, incarichi vari, affitti locali, acquisti di beni e servizi non necessari come cancelleria e stampati) per altri circa 100 mila euro. Abbiamo notevolmente ridotto, per oltre il 50%, la spesa per il personale a tempo determinato, che nel 2009 era arrivata a circa 2 milioni di euro, nonostante la continua riduzione del nostro personale in servizio per i pensionamenti. Infine, abbiamo attualmente in corso un programma di profonda revisione della spesa che comporterà ulteriori risparmi».
«I cittadini – conclude l’assessore Gianluca Coletti – sanno che la campagna elettorale per le regionali è iniziata e quando non si hanno argomenti la disperazione porta ad inventarseli. Tommaso Cieri nulla ha avuto da dire e da realizzare in positivo per la Città quando era esponente della maggioranza di governo della Città, basti ricordare a tal proposito le vicende politico – amministrative del bilancio e della situazione di cassa, del Piano Regolatore Generale, del Parcheggio Ciavocco, della discarica di amianto, della strada Postilli – Riccio, dell’appalto della pubblica illuminazione, dell’appalto del cimitero e dell’appalto per il parcheggio Cilenti solo per ricordarne alcune, e nulla ha da dire e da proporre oggi che, per fortuna degli ortonesi, dai banchi della minoranza non può più produrre quei risultati così negativi per la collettività».