NEW DEAL

Pescara, Giochi del Mediterraneo sulla spiaggia: sopralluogo tecnico del comitato organizzatore

Ieri verifiche alle strutture e alle spiagge

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1587

Pescara, Giochi del Mediterraneo sulla spiaggia: sopralluogo tecnico del comitato organizzatore




PESCARA. Sopralluogo tecnico ieri a Pescara da parte della delegazione del Comitato Organizzatore dei Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia 2015.
Il sindaco, insieme al presidente del Comitato internazionale dei Giochi Amar Addadi e agli altri tecnici hanno verificato quattro tratti della spiaggia libera, l’impianto sportivo de Le Naiadi, il porto turistico, e poi le strutture ricettive, tra Pescara e Montesilvano, sapendo di dover garantire ospitalità ad almeno mille atleti, ossia almeno 4mila persone, tra accompagnatori e familiari.
«Ovunque», racconta Mascia, «abbiamo registrato entusiasmo circa le condizioni di tali spazi, partendo dalla consapevolezza che Pescara, città sul mare, non dovrà costruire nulla, ma dovrà al massimo ‘adeguare’ gli spazi esistenti alle necessità, allestendo tribune, spalti mobili, o punti di accoglienza e ristoro».
La mattinata si è aperta con l’esame della documentazione inerente l’organizzazione dei Giochi, dunque tutto ciò che è stato preparato all’indomani dell’investitura ufficiale della candidatura, quando Pescara ha sbaragliato la concorrenza di Marsiglia. Quindi la delegazione ha visitato EuropAurum una struttura realizzata in un’ala dell’Aurum e che consente di essere aggiornati in tempo reale sulle opportunità offerte dall’Europa, in campo didattico, formativo e occupazionale. Nel pomeriggio la visita tecnica ai siti che ospiteranno le gare: prima fra tutte l’Arena del Mare, la spiaggia libera a ridosso della Madonnina e del Circolo Nautico; quindi la spiaggia libera di piazza Primo Maggio, in pieno centro, a ridosso della fontana ‘La Nave’, dove tra l’altro ogni estate viene allestito lo Stadio del Mare, con spalti, tribune, un’area dunque già dotata di tutti i servizi, dalla piattaforma removibile agli allacci idrici ed elettrici, ai fari per le competizioni notturne. 

Poi la delegazione si è spostata più a nord nel tratto di spiaggia libera compresa tra gli stabilimenti balneari ‘Nettuno’ e ‘Jambo’, in corrispondenza di via Leopoldo Muzii, anch’essa di dimensioni tali da permettere di ospitare ogni genere di iniziativa sportiva; infine l’ultimo tratto, a ridosso dello stabilimento balneare Le Naiadi. Quindi, con Luciano Di Renzo, è stato visitato l’impianto sportivo de Le Naiadi, con la sua piscina olimpionica scoperta, ma anche le vasche coperte.
La visita si è conclusa nella zona dei Grandi Alberghi di Montesilvano dove potrebbe essere allestito parte del Villaggio dei Giochi. Il prossimo 25 aprile il Comitato Internazionale dei Giochi deciderà e individuerà le 10 discipline sportive che si disputeranno a Pescara nell’agosto 2015. Il sindaco, con Mauro De Marco, hanno chiesto di prendere in considerazione il Beach Golf, «disciplina nata a Pescara e ormai divenuto uno sport a tutti gli effetti».