25 MAGGIO

“Miglianico Cambia” ha scelto: Fabio Adezio candidato sindaco

«Nella nostra squadra nessun ex amministratore, addio vecchia politica»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4065

Fabio Adazio

Fabio Adazio

 “Miglianico Cambia” ha scelto: Fabio Adezio candidato sindaco «Nella nostra squadra nessun ex amministratore, addio vecchia politica»
Miglianico, fabio adezio, amministrative, politica
MIGLIANICO. Dopo l’annuncio della sua discesa nell’agone politico locale, lo scorso 21 dicembre, l’associazione “Miglianico Cambia” ha ufficializzato il proprio candidato sindaco per le elezioni amministrative del 25 maggio prossimo.
Sarà il presidente del sodalizio, Fabio Adezio, a correre per la carica di primo cittadino.
Adezio, laureato in Informatica, 38 anni, sposato, è un imprenditore nei settori dell’energia e dell’informatica, che dopo aver trascorso gli anni dell’infanzia e della fanciullezza a Miglianico, impegnato in parrocchia e in molteplici iniziative sociali e ludiche, ha completato gli studi superiori a Chieti e si è formato all’università di Pisa, città dove ha mosso i primi passi nel mondo delle nuove tecnologie. Miglianichese doc, è tornato nella cittadina dove è cresciuto e che ha scelto come base della sua attività imprenditoriale.
«Abbiamo studiato per due anni – ha spiegato il candidato sindaco – con un gruppo affiatato e in gamba, i problemi che presenta Miglianico e ne abbiamo individuato l’origine e le cause: riteniamo che questo lungo lavoro di analisi possa ora tradursi in un’azione amministrativa efficace e concreta al servizio dei  miglianichesi.
Mentre gli altri continuano a parlare di ciò che vorrebbero fare, “Miglianico Cambia” racconta quel che ha già fatto in questi mesi di lavoro: cantiere del programma, incontro con le categorie professionali, con le associazioni, con le attuali opposizioni, corsi di alfabetizzazione informatica, di scrittura creativa, di fotografia, di lettura delle bollette che hanno riscosso successo ed interesse. Da domani partiamo con gli incontri nelle contrade, per confrontare direttamente sul territorio tutte le problematiche che abbiamo riscontrato e che stiamo analizzando».
«Come abbiamo più volte ribadito nella squadra che presenteremo agli elettori non ci sarà nessuno di coloro che finora hanno amministrato il paese», spiega Adezio, «perché siamo convinti che il rinnovamento passa sia dalle idee sia dalle persone. Riteniamo infatti che sia venuto il tempo che chi è stato protagonista delle battaglie del passato possa oggi dare spazio ad una generazione ormai adulta ma che mai ha avuto la possibilità di guidare la nostra cittadina ma nello stesso tempo diventare sostenitori di un progetto, quello di “Miglianico Cambia”, che, proponendo un rinnovamento, punta comunque a non abbandonare quanto di buono è stato fatto in passato.  Crediamo alla politica, ma non quella dei partiti, che sono ormai dinosauri senza futuro: per noi la politica è impegno e passione, che cerca le idee buone, indipendentemente da dove esse arrivino».
MIGLIANICO. Dopo l’annuncio della sua discesa nell’agone politico locale, lo scorso 21 dicembre, l’associazione “Miglianico Cambia” ha ufficializzato il proprio candidato sindaco per le elezioni amministrative del 25 maggio prossimo.
Sarà il presidente del sodalizio, Fabio Adezio, a correre per la carica di primo cittadino.Adezio, laureato in Informatica, 38 anni, sposato, è un imprenditore nei settori dell’energia e dell’informatica, che dopo aver trascorso gli anni dell’infanzia e della fanciullezza a Miglianico, impegnato in parrocchia e in molteplici iniziative sociali e ludiche, ha completato gli studi superiori a Chieti e si è formato all’università di Pisa, città dove ha mosso i primi passi nel mondo delle nuove tecnologie. Miglianichese doc, è tornato nella cittadina dove è cresciuto e che ha scelto come base della sua attività imprenditoriale.«Abbiamo studiato per due anni – ha spiegato il candidato sindaco – con un gruppo affiatato e in gamba, i problemi che presenta Miglianico e ne abbiamo individuato l’origine e le cause: riteniamo che questo lungo lavoro di analisi possa ora tradursi in un’azione amministrativa efficace e concreta al servizio dei  miglianichesi.Mentre gli altri continuano a parlare di ciò che vorrebbero fare, “Miglianico Cambia” racconta quel che ha già fatto in questi mesi di lavoro: cantiere del programma, incontro con le categorie professionali, con le associazioni, con le attuali opposizioni, corsi di alfabetizzazione informatica, di scrittura creativa, di fotografia, di lettura delle bollette che hanno riscosso successo ed interesse. Da domani partiamo con gli incontri nelle contrade, per confrontare direttamente sul territorio tutte le problematiche che abbiamo riscontrato e che stiamo analizzando».«Come abbiamo più volte ribadito nella squadra che presenteremo agli elettori non ci sarà nessuno di coloro che finora hanno amministrato il paese», spiega Adezio, «perché siamo convinti che il rinnovamento passa sia dalle idee sia dalle persone. Riteniamo infatti che sia venuto il tempo che chi è stato protagonista delle battaglie del passato possa oggi dare spazio ad una generazione ormai adulta ma che mai ha avuto la possibilità di guidare la nostra cittadina ma nello stesso tempo diventare sostenitori di un progetto, quello di “Miglianico Cambia”, che, proponendo un rinnovamento, punta comunque a non abbandonare quanto di buono è stato fatto in passato.  Crediamo alla politica, ma non quella dei partiti, che sono ormai dinosauri senza futuro: per noi la politica è impegno e passione, che cerca le idee buone, indipendentemente da dove esse arrivino».