VERSO IL VOTO

Primarie centrosinistra Pescara, Idv sostiene Cordova

Domenica seggi aperti dalle 8 alle 20

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1343

Primarie centrosinistra Pescara, Idv sostiene Cordova

Giani Cordova






PESCARA. Ultimi scampoli di campagna elettorale in vista delle primarie di domenica nel centrosinistra pescarese alla ricerca del miglior candidato sindaco.
Dall’urna uscirà fuori il nome del prescelto che dovrà scontrarsi con il sindaco uscente Luigi Albore Mascia. Ieri, infatti, è arrivata un'altra conferma che sarà lui l’uomo del centrodestra: quella che sembra ormai l’ultima parola è arrivata da Altero Matteoli, coordinatore nazionale di Forza Italia. A Guerino Testa è stato chiesto di finirla di accampare pretese ma lui si è impuntato e potrebbe addirittura azzardare la scelta di presentarsi da solo. Nazario Pagano non lo crede possibile: «non mi pare che sia un kamikaze».
Il centrosinistra va comunque avanti per la propria strada e ha deciso di lasciare ai cittadini la scelta. «Invito tutti i militanti, gli iscritti ed ogni singolo cittadino che voglia contribuire alla designazione del migliore candidato ai seggi domenica – commenta la segretaria provinciale del Pd Francesca Ciafardini – perché votare alle Primarie significa rendersi responsabili di atti importanti per il proprio futuro, votare alle primarie significa avere la possibilità di scegliere, votare alle primarie significa avere la possibilità di cambiare».
L'Italia dei Valori, intanto, ha scelto di puntare sull'indipendente Gianni Cordova. «A orientarci verso questa candidatura», spiega Lea Del Greco, vice segretario regionale di Idv, «sono stati il suo spessore valoriale e culturale, le battaglie portate avanti nel tempo in campo sociale e l'impegno profuso sul territorio: tutte caratteristiche», osserva, «rispondenti in pieno al dna di Italia dei Valori».
«Di Cordova ci hanno convinto soprattutto, oltre alla sua distanza dalle vetuste logiche di partito», prosegue il vice segretario, «la ferma volontà di portare in Comune un nuovo modo di essere dell'amministrazione e il desiderio di incarnare un modo alternativo di intendere la Politica e di fare Politica di cui anche l'Italia dei Valori si è da sempre fatta promotrice. Da qui il nostro appello rivolto all'elettorato», conclude Del Greco, «a partecipare al voto di domenica prossima, sostenendo la candidatura di Gianni Cordova».
E proprio ieri Cordova ha incontrato alcuni commercianti del mercato coperto del centro di Pescara, in Piazza Muzii, registrandone il profondo disagio.
Gli interventi di ristrutturazione dell'edificio stanno mettendo a durissima prova una categoria di lavoratori già bersagliata dalla crisi, poiché stanno creando numerose difficoltà ai clienti che intendono accedere al mercato per effettuare gli acquisti quotidiani.
«Non è stata prevista alcuna possibilità alternativa di parcheggio e lo stesso accesso pedonale al mercato risulta assai problematico», hanno spiegato al candidato. «Alcuni mesi in queste condizioni», ha recepito Cordova, «saranno letali per la categoria e dannosi per l'utenza. Non è stata neanche studiata alcuna forma di reintegro per mancati incassi (magari sotto forma di una defiscalizzazione) agli esercenti delle zone interessate ai lavori pubblici, discorso valido anche per quelli di Corso Vittorio Emanuele».
Chi vorrà partecipare alle Primarie del centrosinistra, potrà recarsi nei seggi organizzati nel proprio Comune – che resteranno aperti dalle 8 alle 20 – portando con sé tessera elettorale e documento di identità valido; potranno votare tutti i cittadini residenti, ma anche gli immigrati con regolare permesso di soggiorno e, nel caso della Città di Pescara, gli studenti fuori sede domiciliati nel capoluogo adriatico purché iscritti all'anno accademico in corso e purché registrati entro il 7 marzo.