VERSO IL VOTO

Elezioni Teramo, Pomante cerca gli assessori: «preparati attivi sui social e con progetti per la città»

La squadra di governo verrà presentata a fine marzo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3450

Gianluca Pomante

Gianluca Pomante


TERAMO. Gianluca Pomante, candidato sindaco alle elezioni amministrative del Comune di Teramo è alla ricerca di assessori che, in caso di elezioni, lo affianchino.
Una trovata originale che segna ormai elezioni che diventano sempre più improntate alla trasparenza, reale, ostentata o farlocca che sia. Pomante prova a scompaginare la prassi consolidata della scelta degli esponenti della giunta sulla base di una scelta fiduciaria. Perché? «Perché spesso si traduce», spiega, «nelle convenienze partitiche, nelle liturgie dell’equilibrio di favori e nella ponderazione del peso elettorale dei singoli e delle lobby che ad essi fanno capo».
E così finisce, sostiene il candidato sindaco, «che gli assessori risultino sprovvisti delle competenze specifiche nei settori di loro pertinenza, finendo per divenire semplici ascoltatori dei dirigenti che dovrebbero viceversa indirizzare e coordinare».
Pomante dice no alla «miseranda spartizione di poltrone compiuta nell’ombra e alle spalle dei cittadini amministrati» e apre proprio ai cittadini introducendo, assicura, «il criterio unico della competenza e della professionalità a fondamento delle scelte politiche». La selezione dei candidati sarà basata «sulla valutazione oggettiva dei curricula e delle competenze specifiche per materia, rendendo nel contempo pubblico e trasparente tale processo».
Non costituisce impedimento alla candidatura la precedente o attuale appartenenza a formazioni politiche-partitiche e Pomante spiega anche il perché: «l’avere sviluppato una coscienza civile nei luoghi deputati alla vita politica è senza dubbio un elemento positivo».

Costituirà però motivo di esclusione l’avere ricoperto ruoli pubblici o aver ottenuto incarichi pubblici attribuiti a seguito di scelte discrezionali di organi politici, negli ultimi dieci anni. «Questo per evitare, per quanto possibile, fenomeni di parzialità, di restituzione di favori e/o di ricattabilità».
La ricezione delle candidature è avviata e resterà aperta fino alla fine del procedimento di selezione che si concluderà con la ufficializzazione degli assessori nella giornata di sabato 29 marzo 2014, dunque prima del voto. In questo modo i cittadini conosceranno in anticipo la squadra del futuro sindaco.
Le candidature possono essere spedite all’indirizzo info@pec.pomante.com . Ma Pomante non sceglierà solo in base al curriculum ma spiega: «costituirà elemento positivo di valutazione l'indicazione del possesso di un profilo attivo da almeno un anno su un qualsiasi social network e del possesso di un indirizzo Skype, Hangout o altro sistema di comunicazione VoIP disponibile al pubblico senza costi diversi dalla connessione ad Internet. Potranno essere indicati nell'istanza, e costituiranno elemento positivo di valutazione, idee, proposte e progetti per la città di Teramo da realizzare in caso di conferimento della delega di assessore».