POLITICA

Nuovo Centro Destra, aderiscono anche Di Biase e D’Alterio

Di Primio: «con Chiodi vinceremo le Regionali»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2091

Nuovo Centro Destra, aderiscono anche Di Biase e D’Alterio

Di Primio al varo del nuovo partito

CHIETI. Alla presenza del sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, mercoledì mattina è stata presentata la formazione del gruppo Consiliare del Nuovo Centro Destra in Provincia di Chieti.
Carla Di Biase e Nicola D’Alterio sono stati i primi Consiglieri Provinciali ad aderire al partito mentre entro la fine della settimana si attendono il passaggio e la formalizzazione di altri componenti provinciali.
«Non stiamo facendo trattative, né campagne acquisti – ha dichiarato il sindaco Di Primio nel corso della conferenza stampa – i nuovi componenti del Gruppo NCD in Provincia di Chieti sono amici con i quali, condividendo lo stesso modo di fare politica, intendiamo costruire un nuovo partito. L’intenzione è quella di immaginare di poter costruire una nuova offerta politica, un nuovo futuro per l’Italia, partendo dagli Enti Locali, con persone che conoscono profondamente le problematiche legate al funzionamento di tali Enti, che sono poi quelli più vicini ai cittadini».
L’idea è quella di «costruire una classe politica che parta dal basso», ha spiegato il primo cittadino, «che sia vicina alla gente e che sia nuova linfa per il centro destra è l’obiettivo e per fare questo abbiamo bisogno di squadre forti che esprimano leadership condivise e non di leader calati dall’alto».

Quanto alle elezioni che riguarderanno a breve la regione Di Primio è sicuro che con Gianni Chiodi «potremmo rivincere e pertanto non potremo che essere suoi alleati. “Insieme” possiamo costruire il nostro “Futuro”, con un partito, il Centrodestra, che ci darà la possibilità di fare politica così come l’avevamo immaginata quando abbiamo iniziato questo percorso».

«La scelta di aderire ad NCD l’avevo già compiuta in seno al Consiglio Comunale - ha dichiarato Carla Di Biase – ed è stata fatta con coerenza e secondo il mio credo personale. Ciò che mi auguro è che si crei presto un Gruppo che parta dal basso e che avvicini un po' di giovani alla politica. Se saremo in grado di creare un partito così come l'avevamo immaginato quando abbiamo iniziato a fare politica vorrà dire che avremo fatto la scelta giusta».

«Ho aderito ad NCD quando Alfano, con responsabilità, ha deciso di non far cadere il Governo Letta - ha dichiarato Nicola D'Alterio -. Ero stufo di un partito, il Pdl, che ha concesso cariche per unzione dall'alto. Con NCD abbiamo voglia di impegnarci nella società e vogliamo farlo in gruppo»