FUTURO SINDACO

Elezioni Pescara, i candidati si preparano alla corsa

Mascia vorrebbe riprovarci, deciderà il partito

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3872

Elezioni Pescara, i candidati si preparano alla corsa

Luigi Albore Mascia




PESCARA. La città si prepara ad affrontare la prossima campagna elettorale.
Nei giorni scorsi il presidente della Provincia uscente, Guerino Testa (Nuove centro destra) si è detto pronto a candidarsi per guidare il capoluogo adriatico. Secondo Filippo Piccone è lui l’uomo giusto per la sfida contro il centrosinistra più agguerrito che mai e pronto a ‘riprendersi’ la città dopo la fine anticipata del secondo Governo D’Alfonso.
Ad aspettare la convocazione, però, c’è anche il sindaco uscente Luigi Albore Mascia che sarebbe pronto a tentare il bis anche se ha ammesso che il suo sogno più grande lo ha già realizzato, amministrare la sua città. Vorrebbe poter continuare a lavorare magari finendo ciò che è stato iniziato.
Saranno mesi importanti quelli che stanno per arrivare con il centrodestra spaccato tra Forza Italia e Ncd: bisognerà tirare le somme e capire quale può essere la soluzione migliore. Tentare con un uomo nuovo (Testa) che è riuscito a resistere in Provincia per 5 anni senza particolari picchi (né positivi né negativi) o ricandidare il sindaco Mascia che non è mai riuscito a convincere l’elettorato di centrosinistra orfano di D’Alfonso, nonostante i tanti lavori realizzati per la città?
In corsa poi ci sarà anche il Movimento 5 Stelle che dopo l’ingresso al parlamento tenterà di conquistare un paio di scranni e far meglio dell’ultima volta, quando non si raggiunse nemmeno il 4% delle preferenze. Domenica prossima ci sarà la prima assemblea pubblica per la creazione della lista per la città di Pescara.
Il Partito Democratico è più agguerrito che mai, dall’arrivo di Mascia ha fatto una serrata opposizione e il lavoro di queste settimane sarà una semplice rifinitura per rimadire, per l’ennesima volta «il fallimento totale» del centrodestra.. Moreno Di Pietrantonio pare in pole position per la candidatura a sindaco. Maxi manifesti hanno già invaso la città. In corsa anche Fli che alla Regione da tempo ha preso le distanze dal centrodestra così come in Comune, fermamente all’opposizione.
Per il momento l’unico che già si è buttato nella campagna elettorale è Vincenzo Serraiocco, ex assessore di Mascia che oggi prende le distanze dal sindaco e pensa al suo programma: «5 punti in 180 giorni». «Sono un giovane commercialista esperto di bilanci e di economia», si presenta così, « e voglio provare a ridare smalto alla città di Pescara che ha tante potenzialità non sfruttate».