SPESE IN COMUNE

Mosciano, «chiuso il bilancio senza aumento tasse e con servizi invariati»

Assessore Sottanella soddisfatta

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2275

Mosciano, «chiuso il bilancio senza aumento tasse e con servizi invariati»

Mosciano



MOSCIANO. «Il Comune di Mosciano ha sempre rispettato il patto di stabilità e lo ha fatto anche per il 2013».
Lo afferma l’assessore al bilancio del Comune di Mosciano, Angela Sottanella che spiega: «l’ente non ha utilizzato l’anticipazione di cassa (come invece molti comuni sono stati costretti a fare), ha certificato l’avvenuto pagamento dei crediti degli operatorio economici con cui ha intrattenuto rapporti contrattuali ed ha ancora una capacità di indebitamento per un importo impegnabile per interessi su nuovi mutui per 250.457 euro».
Sottanella premette che le linee programmatiche che hanno dato origine al bilancio di previsione 2013 si sono dovute confrontare con la difficile situazione nazionale ed europea. «Ogni spesa sostenuta dal nostro Comune, proprio perché siamo ben consci che è pagata dalle tasse versate dai nostri cittadini è stata analizzata scrupolosamente e, se non necessaria, eliminata o ridotta. La filosofia generale sottesa alla nostra programmazione finanziaria è stata quella di mantenere inalterati i livelli qualitativi e quantitativi dei servizi e in alcuni casi accrescerli senza aumentare assolutamente il prelievo fiscale locale».

ENTRATE
Dal lato delle entrate è stato rispettato l’impegno a non aumentare le tasse ed i tributi.
Per l’anno 2013 sono rimaste invariate la tariffe della Tassa rifiuti solidi urbani nonostante il passaggio nei primi mesi dell’anno al sistema di raccolta porta a porta.<Questo è stato possibile con l’azione di accertamento per il recupero dell’evasione e dell’elusione sia relativamente all’Ici che alla Tarsu per gli anni pregressi, azione che ha portato una maggiore entrata con il recupero di somme degli anni arretrati e ad avere un bilancio sempre più sano e veritiero; l’allargamento della base imponibile ha consentito di evitare l’ aumento della tassazione».
Per tutto il 2013 sono rimaste invariate le tariffe dei servizi a domanda individuale (tra i quali mensa e trasporti scolastici ) e sono confermate tutte le misure di agevolazione ed esenzione.
Sono state confermate le aliquote e detrazioni sull’Imposta municipale propria.

SCUOLA
Confermati tutti i servizi a supporto della frequenza scolastica (la refezione, il trasporto convenzione, i contributi sui libri di testo), e gli interventi a sostegno dell’integrazione scolastica di alunni e studenti disabili. Anche per la prima infanzia l’amministrazione ha consolidato il livello di offerta preesistente, garantendo un numero di posti nel nido d’infanzia comunale sufficiente a coprire l’intera domanda di servizi.
Inoltre, l’amministrazione ha operato la scelta di non prevedere, per l’anno scolastico 2013/2014, interventi in aumento delle tariffe proposte ai cittadini facendosi carico anche quest’anno dell’aumento Istat. Sono stati intercettati finanziamenti regionali per l’acquisto di materiale ludico, per la piccola manutenzione e per il sostegno alle spese di gestione.

SOCIALE
Il bilancio 2013 vede una sostanziale tenuta delle risorse destinati ai servizi sociali, pur a fronte di una qualche riduzione dei trasferimenti statali e regionali.
Pertanto sono stati integralmente mantenuti gli interventi programmati rivolti a minori, anziani e disabili, attualmente gestiti dall’Ambito Sociale Tordino.
Inoltre è stata inserita una somma per l’inclusione sociale: sono stati infatti attivati voucher locali per l’inserimento lavorativo di 12 persone svantaggiate, che collaborano nei vari settori dell’amministrazione comunale al fine di ovviare alla loro emarginazione dal mondo del lavoro .
Il sostegno alle famiglie colpite dalla crisi continuerà ad essere mantenuto attraverso diversi strumenti: esenzione o riduzione delle rette dei servizi scolastici o sociali, erogazione di contributi una tantum, attivazione del servizio civico integrato, convenzioni con gli esercizi commerciali per sconti alle famiglie bisognose e agli anziani.

Il comune continua a garantire i servizi di front office al cittadino per l’accesso a benefici economici riconosciuti dallo Stato o enti pubblici diversi: gestioni pratiche per agevolazioni su consumi luce, gas, telefono; domande per assegni nucleo familiari, assegno di maternità, rilascio tessere di libera circolazione con mezzi pubblici agli invalidi, assistenza pratiche di invalidità civile.
Sta inoltre per essere attivato il progetto “Nonni on line “ presentato in Regione e cofinanziato dalla stessa per 3mila euro.

GIOVANI
«Per dare il nostro contributo a livello locale», ha spiegato l’assessore, «si sta collaborando attraverso specifiche convenzioni con gli Istituti di istruzione superiore e i Centri di formazione professionale presenti nel territorio provinciale , per investire nel raccordo fra l’istruzione e la formazione e nell’orientamento dei ragazzi e delle ragazze allo studio ed al lavoro: è già stata siglata una convenzione con l’istituto tecnico per geometri ed un’altra con l’Università agli studi di Teramo – facoltà di scienze politiche internazionali e delle amministrazione - per la promozione di un tirocini formativi da svolgersi presso il comune di Mosciano Sant’Angelo. Quale specifica attività dell’assessorato alle Politiche giovanili, ci impegniamo attraverso il partenariato attivo sul centro giovanile le Officine Dell’Esperienza».

FINANZIAMENTO DELLE POLITICHE LOCALI SULLA SICUREZZA SOCIALE
«Siamo stati ammessi a finanziamento per circa 49mila euro e in partenariato con la scuola, le cooperative che gestiscono i nostri centri giovanili , i carabinieri e al Confcommercio avvieremo un interessante percorso per sensibilizzare i nostri ragazzi sul tema della sicurezza e sulle devianze giovanili. Il progetto consentirà anche al comune di sistemare i due parchi pubblici maggiormente frequentati dagli adolescenti e cioè il parco di Via Togliatti e quello di Rione San Carlo e la strada Via Pasolini».