STRUTTURE COMUNALI

Palestra comunale Fossacesia, l’appello al sindaco: «da rivedere tariffe e gestione»

«Costi troppo elevati, bambini scelgono altri impianti comunali»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1339

Palestra comunale Fossacesia, l’appello al sindaco: «da rivedere tariffe e gestione»

Comune Fossacesia


FOSSACESIA. Riduzione delle tariffe per le sole associazioni sportive di Fossacesia che utilizzano la palestra comunale oppure l’opportunità di un nuovo bando aperto ed accessibile anche alle società locali di pallavolo, basket, calcio A5 e scuola calcio.
E’ la richiesta, formulata con una lettera al sindaco e alla giunta dal gruppo di minoranza del Comune di Fossacesia, in vista della scadenza il prossimo 30 novembre della concessione triennale della palestra comunale polivalente e annesso campetto all’attuale gestore.

«Non è più possibile per la società di pallavolo femminile, basket, calcio a cinque e per la scuola calcio di Fossacesia sostenere i costi attuali di 25 euro l'ora, o di 40 euro per due ore, cifre eccessive rispetto alle tariffe sensibilmente inferiori adottate nelle palestre comunali di Atessa, Casoli, Lanciano e Rocca San Giovanni, dove alcune associazioni sportive di Fossacesia e numerosi bambini – sostengono i consiglieri di minoranza - sono stati costretti ad emigrare per svolgere la loro attività sportiva e dove hanno trovato paradossalmente maggiore ospitalità e sensibilità».

«Numerose sono state inoltre le lamentele ricevute dalle società sportive locali per i disservizi subiti nell’utilizzo dell’impianto in questi tre anni – affermano i consiglieri di minoranza - dal riscaldamento spento e temperatura costante di 10 gradi, all’impossibilità di usufruire delle docce per non consumare troppa acqua, nonostante il contributo annuale del Comune al gestore di 1.800 euro per le spese relative a luce, pulizia, riscaldamento ed acqua appunto. Non bisogna dimenticare poi che la palestra comunale è utilizzata anche dagli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Fossacesia».

«La concessione dell’impianto comunale, in scadenza a fine mese, potrà essere prorogata per altri 3 anni all’attuale gestore, ma - continuano i consiglieri di minoranza- invitiamo l’intera Giunta con la collaborazione del personale comunale responsabile del servizio, ad effettuare una verifica tecnica ed economica sulla conduzione e sulla convenienza della gestione, alla presenza del concessionario e delle associazioni sportive locali di pallavolo, calcio a 5 e scuola calcio, per trovare soluzioni condivise che favoriscano una maggiore partecipazione dei giovani all’attività sportiva e la massima diffusione dello sport a tutti i livelli, ricordandoci tutti che le società sportive con il loro impegno sociale, diffondono la cultura sportiva tra i giovani evitando altri intrattenimenti diseducativi, come per esempio il danneggiamento di un parco pubblico come quello Bucciante».