Sicurezza L’Aquila, consigliere Bouchaib: «denunciate i delinquenti»

Poi l’appello al Consiglio: «serve impianto videosorveglianza»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2159

L'AQUILA RAGAZZI NELLA NOTTE

L’AQUILA. «Chi conosce i delinquenti che in questo ultimo periodo stanno compiendo furti in tutta la città dell'Aquila, li denunci».

È questo l'appello lanciato dal consigliere straniero del Comune dell'Aquila Gamal Bouchaib, che rivolge la sua richiesta soprattutto alla sua comunità.
«Solo seguendo un modello di coraggio possiamo arrivare ad avere una comunità serena – spiega - Non dobbiamo pensare che i furti nelle auto, nelle abitazioni e nei negozi siano problemi che appartengono alla sola città, ma sono anche di tutti noi ed è giusto che ognuno si responsabilizzi».
«Se qualcuno si accorge che un suo vicino, un amico o un conoscente disoccupato cambia automobile o ha uno stile di vita superiore alle proprie possibilità economiche, lo denunci alle autorità - esorta - Dobbiamo poter dire 'io non sono delinquente'. Con i furti dell'ultimo periodo abbiamo superato il limite e, visto che la questione sicurezza è percepita come fosse anche una questione di colore, chi sa è giusto che parli per non passare dalla parte del torto».

Bouchaib si rivolge, poi, ai suoi colleghi del Consiglio Comunale, «non è possibile che nella nostra città non ci sia un servizio di video sorveglianza. È una lacuna da risolvere subito».
«Dobbiamo affrontare il problema, prendere coraggio e mettere mano al piano triennale come si fa nelle altre città, con delle soluzioni efficaci - continua - Non possiamo pretendere che le forze dell'ordine siano sempre dietro l'angolo».
«Mi auguro che qualcuno accolga questa mia richiesta - conclude - e che ci mettiamo a lavorare tutti insieme per la nostra città».