POLITICA

Atri, Felicioni, Ferretti e Marcone creano il gruppo consiliare ‘Futuro In’

«Così rafforziamo l’attività amministrativa della giunta»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2435

Atri, Felicioni, Ferretti e Marcone creano il gruppo consiliare ‘Futuro In’





ATRI. Domenico Felicione (Pdl), Piergiorgio Ferretti (Pdl) e Giammarco Marcone (Liberal Socialisti) abbandonano i rispettivi gruppi di appartenenza per dar vita al gruppo consigliare “Futuro In”.
«Il nuovo gruppo si riconosce nei valori del moderatismo cattolico e di una democrazia interna ampia, auspicando la costruzione di un centro destra moderno e credibile sul territorio», spiegano.
«Siamo stati, o attraverso il progetto Forza Italia o attraverso la componente di area Socialista, tra i protagonisti del rilancio del centro-destra nella nostra città dopo la brutta esperienza avvenuta nel 2006.
Da quella “debacle” siamo risorti con grande impegno e spirito di abnegazione. A dimostrarlo sono state le diverse vittorie conseguite e la crescita di una nuova classe dirigente cittadina che per la prima volta ha assunto un ruolo guida nella nostra città. Un momento importante – crediamo – per l’intero centro-destra teramano che da Atri ha iniziato la sua riscossa elettorale e che in Atri incarna ancora un rilevante esempio di buona amministrazione. Tanto che appena qualche mese fa gli atriani hanno sottolineato questo buon governo con i voti riversati sulle donne e sugli uomini che componevano la lista capeggiata da Gabriele Astolfi».
«Abbiamo amministrato questa città – e lo facciamo ancora – con grandi sacrifici», spiegano i tre, «avendo tuttavia l’impressione di avere a che fare con un gruppo dirigente regionale e provinciale troppo piegato su stesso, troppo interessato ad una visione parcellizzata del territorio.
Come amministratori ci siamo sentiti e tuttora ci sentiamo spesso soli di fronte alle quotidiane difficoltà amministrative che incontriamo».
Per questo, «al fine di rafforzare l’attività amministrativa della giunta Astolfi abbiamo ritenuto opportuno e necessario avvicinarci al movimento dell’Assessore Regionale Paolo Gatti, uomo d’indubbio valore politico e amministrativo. Siamo certi che questa collaborazione possa contribuire a rimettere Atri al centro della politica provinciale, fornendo nuove opportunità di rilancio, sotto tutti i punti di vista».