LA MOZIONE

Pescara, giochi per i bimbi disabili nei parchi della città

Mozione presentata da Acerbo, D’Angelo e De Camillis

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2006

Pescara, giochi per i bimbi disabili nei parchi della città




PESCARA. Il Consiglio comunale di Pescara ha approvato ieri all’unanimità la mozione del consigliere comunale Maurizio Acerbo (Rc) sulla presenza di giochi per i bambini disabili nei parchi della città.
La mozione è stata sottoscritta anche dal consigliere Camillo D'Angelo e dal presidente del Consiglio De Camillis.

Durante una sospensione della seduta del Consiglio Comunale lo scorso 4 novembre i capigruppo e l’assessore Renzetti avevano incontrato una delegazione dell’associazione Carrozzine Determinate.
I rappresentanti dell’associazione hanno fatto notare che negli annunciati lavori nella Riserva Naturale Pineta Dannunziana e in quelli in corso nella Ex Caserma Di Cocco non era stata prevista l’istallazione di giochi per bambini diversamente abili e che tale dimenticanza riguarda la generalità dei parchi cittadini ad eccezione dell’intervento finanziato dal Rotary nel parco di via Mafalda di Savoia.

«Considerato che è diritto dei bambini disabili poter fruire dei parchi pubblici e giocare senza essere esclusi, a causa di giochi inadeguati o di barriere architettoniche», si legge nella mozione, «non si può che condividere quanto rappresentato dall’associazione in merito alla necessità di garantire l’accessibilità e la fruibilità dei parchi cittadini ai sensi della legge 18/2009 e della "Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità».
Da qui la richiesta al sindaco e alla giunta di impegnarsi a provvedere, «anche attraverso risorse rinvenienti dai ribassi d'asta», all'installazione di giochi per bambini disabili nei parchi oggetto di interventi in corso o appaltati (Caserma di Cocco, Riserva naturale Pineta Dannunziana).
Inoltre si chiede di predisporre un piano per la dotazione di giochi per bambini disabili in tutti i principali parchi cittadini prevedendo adeguate risorse in bilancio e nel piano triennale. Così come si chiede di verificare attraverso un tavolo di lavoro permanente con le associazioni dei disabili le condizioni di accessibilità e fruibilità dei parchi cittadini e gli eventuali interventi necessari per garantirle.
Tra 30 giorni la giunta riferirà in Consiglio sugli interventi.