QUI PD

Pd: a Montesilvano chiesto annullamento congresso provinciale

Ricorso dopo polemiche votazione, 'violate regole congressuali'

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1895

Pd: a Montesilvano chiesto annullamento congresso provinciale




MONTESILVANO. «Annullare la votazione del congresso provinciale del Pd» svoltasi a Montesilvano.
E' quanto chiede il vicesegretario del partito cittadino, Errico Di Tillio, che, in qualità di tesserato Pd, ha presentato un ricorso alla Commissione Provinciale e Regionale per il congresso.
Secondo Di Tillio sarebbero sono mancate «le regole di trasparenza e chiarezza che oggi devono contraddistinguere tutti coloro che vogliano assumersi una responsabilità pubblica».
Ma il vicesegretario del partito cittadino parla anche di «strade e metodi in totale contrasto con le regole congressuali del Pd: agli iscritti - sostiene - non sono state descritte le metodologie di presentazione della lista dei delegati al provinciale, il sistema di selezione dei delegati, chi rappresentassero e, cosa ancor più grave, la lista dei delegati è stata presentata e consegnata a conclusione delle operazioni di voto, non permettendo di conoscere i nomi delle persone che stavano votando».
«In occasione dell'ultimo congresso la città di Montesilvano ha dovuto subire nuovamente scelte provenienti da accordi avvenuti nel vicino capoluogo di provincia e dai loro rappresentati che non si sono minimamente preoccupati di valutare e considerare il nuovo movimento civile, che oramai da tempo è in movimento e che si è manifestato attraverso l’elezione di Attilio Di Mattia alle primarie, poi come sindaco ed ha portato all’elezione di Romina Di Costanzo come segretario cittadino del PD. Questo movimento si e’ messo in discussione ed ha voluto portare il suo contributo all’interno del PD, in ottica di partecipazione e di costruzione di un progetto, ma a Pescara, e non a Montesilvano, hanno deciso chi dovesse rappresentare questo movimento all’interno dell’assemblea provinciale»
Attendiamo fiduciosi l'annullamento del congresso provinciale, svoltosi a Montesilvano, da parte degli organi competenti del Pd in modo da ripristinare la chiarezza e la trasparenza sul nostro comune, che - conclude Di Tillio - vuole dimostrare di essere vivo e con tanta voglia di cambiamento».