POLITICA E DEBITI

Abruzzo. Debiti del Pdl, blitz delle Iene a Celano

Piccone assicura «Pdl onorerà debiti»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3821

Filippo Piccone

Filippo Piccone




CELANO. Arrivano "Le Iene" al Comune di Celano.
Un inviato della trasmissione Mediaset, Filippo Roma, ha fatto irruzione durante una conferenza stampa del sindaco, Filippo Piccone, che è deputato Pdl ed ex coordinatore regionale dopo il recente azzeramento degli organi del partito a livello nazionale. Roma ha interpellato Piccone, in particolare sul mancato pagamento dei fornitori delle precedenti tornate elettorali da parte del Pdl, specialmente nelle ultime Politiche.
Ad aspettare ci sono addetti all’affissione di manifesti, hostess, collaboratori, lavoratori e anche una emittente televisiva. Il problema sarebbe sorto, spiegò nei mesi scorsi Alfonso Magliocco per «spese eccessive rispetto al budget stabilito dal partito a livello nazionale».
Un problema noto che si trascina da mesi e che rischia di essere irrisolto alla vigilia della nuova tornata elettorale.
Piccone sabato è stato placcato dalle Iene e non si è sottratto ai microfoni: ha promesso, come già fatto in passato, che tutto verrà regolarizzato entro tre mesi. Ha anche sostenuto, però, che qualcuno avrebbe emesso fatture per prestazioni non eseguite e questi, non verranno pagati. Alla troupe delle Iene è andata peggio, invece, con il sindaco di Aielli, Benedetto Di Censo, pure presente all'incontro con i cronisti. Ci sono stati momenti di tensione ed è stato lo stesso Piccone a fare da paciere.
Nei mesi scorsi feroci sono state le polemiche su questi debiti che hanno creato tensioni anche all’interno del partito stesso. Alfonso Magliocco arrivò addirittura a chiedere le dimissioni di Piccone e raccontò che da settimane continuava a ricevere sollecitazioni (anche legali) circa il pagamento dei servizi offerti da svariate ditte durante l'ultima tornata elettorale delle amministrative. Magliocco aveva proposto di mettere mano ai fondi regionali del partito Pdl ma la proposta non è stata accolta.
Una denuncia pubblica, tramite Facebook, arrivò anche dall’emittente televisiva aquilana Tv Uno: «Piccone, l'onorevole Filippo Piccone, si rifiuta di firmare il mandato di pagamento ed è passato quasi un anno!», denunciò il direttore. «Questo è!!! Questo è quanto denuncio pubblicamente!»
Qualche giorno fa la promessa alle Iene di risolvere il caso «entro febbraio». Ma anche il febbraio 2013, secondo precedenti promesse, doveva essere il mese della risoluzione definitiva.
Si può solo sperare e aspettare.