ELEZIONI AMMINISTRATIVE

Paolo Gatti punta al Comune di Teramo: «pronta la nostra lista civica tra conferme e volti nuovi»

La proposta di “Futuro In” per le Comunali 2014

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4232

Paolo Gatti

Paolo Gatti



TERAMO «Abbiamo ‘idee nuove’ per questa città, lo diciamo nel nostro slogan e ne siamo convinti».
Con queste parole, Paolo Gatti ha presentato questa mattina in conferenza stampa a Teramo la lista civica dei primi 21 canditati della lista civica ‘Futuro In’ per le elezioni comunali del 2014.

Undici i ‘nomi nuovi’, otto le donne in lista e otto gli under 40 già scelti (in tutto la lista sarà composta da 32 candidati): «Una lista civica ‘vera’, non ‘di facciata’ – ha continuato Gatti – fatta di persone ‘reali’, volti che è facile incontrare in città tutti i giorni, professionisti non della politica ma persone che vivono e conoscono questa città, i suoi problemi e le sue opportunità. Con loro, vogliamo contribuire ad un’elevazione qualitativa della rappresentanza amministrativa e rafforzare il rapporto di fiducia con i cittadini. Punteremo su un’unione di competenze, di esperienze diverse ma tutte complementari, per tracciare un percorso, partecipato e aperto, per continuare a far crescere Teramo e il suo territorio partendo da quello che è stato già fatto».

Crescita che, sempre secondo il promotore del movimento Futuro In, dal 2014 «dovrà essere sì materiale, sociale e culturale, ma ancor prima etica e morale. Quasi un’opera di ‘manutenzione’ nel modo di amministrare, per avere un rapporto sano, leale, di fiducia della città nei confronti delle sue istituzioni. Ce lo chiedono i cittadini, lo hanno imparato, amministrando, molti dei nostri candidati».

LA PROPOSTA DI FUTURO IN PER TERAMO
Da qui alla data delle elezioni saranno presentate nel concreto proposte e progetti della Lista Civica per lo sviluppo di Teramo per i prossimi cinque anni.
«Quello che proponiamo fin da ora – ha spiegato ancora Paolo Gatti – è una manutenzione della città. ‘Manutenzione morale’, come necessità di una revisione di metodi e di sostanza politica. E proponiamo fin d'ora una rivisitazione complessiva del bilancio comunale, ovvero della nostra spesa pubblica, una revisione ‘intelligente’ che tuteli innanzitutto le fasce più in difficoltà, garantisca i servizi sociali e non intacchi i sistemi d’eccellenza creati negli ultimi dieci anni di amministrazione. Pensiamo al sistema degli asili nido, e più in generale, all’idea di una città socialmente ‘sostenibile’ dove le esigenze di chi la abita sono soddisfatte, a partire dall’infanzia e dagli interventi a favore della famiglia e dove si riaffermi un legame di comunità tra il centro, i quartieri e le frazioni».

Ma anche una ‘manutenzione materiale’: «Intesa – ha aggiunto Gatti - come nuovo corso di valorizzazione, attenzione e cura di questa città, che dovrà passare attraverso un sistema di progettualità che eviti ogni dispersione di risorse pubbliche. Non servono ‘grandi opere’, ma piccoli interventi coordinati e integrati in grado di elevare la qualità della città: l’arredo urbano, il verde pubblico, la manutenzione delle scuole e della viabilità potenziando lo sforzo già in essere. Naturalmente vanno portate avanti le due questioni del Polo Scolastico e del Nuovo Teatro, superando gli ostacoli che ne hanno ritardato la realizzazione».

LA LISTA CIVICA
La lista civica di Futuro In sarà composta da 32 candidati, 21 di questi già decisi, gli altri 12 saranno individuati nelle prossime settimane. Tra i 21 nomi presenti questa mattina in conferenza stampa, quelli che hanno già avuto una precedente esperienza amministrativa sono:
Eva Guardiani (42 anni, avvocato), assessore al Lavoro e alla Formazione della Provincia di Teramo; Piero Romanelli (59 anni, chirurgo), assessore uscente del Comune di Teramo con deleghe alla Pubblica Istruzione, Marketing Territoriale, Sviluppo e Innovazione; Rudy Di Stefano (37 anni, libero professionista), assessore uscente al Comune di Teramo con deleghe, fra l’altro, alla Cura, decoro e manutenzione della città e del patrimonio comunale; Franco Fracassa (50 anni, pensionato), Capogruppo del Gruppo Consiliare Futuro In al Comune di Teramo; i consiglieri uscenti del gruppo Futuro In al Comune di Teramo Giovanni Battista Quintiliani (41 anni, avvocato), Alfredo Caccioni (43 anni, fisioterapista), Ezio Torelli (52 anni, commerciante), Antonella De Luca (32 anni, laureata in conservazione dei beni culturali) e Silvio Antonini (51 anni, libero professionista);Emidio Di Matteo (40 anni, agente immobiliare) consigliere provinciale.
Gli altri candidati sono: Francesca Lucantoni (35 anni, commercialista); Lia Valeri (49 anni, dirigente scolastico); Antonia Sabato ( 46 anni, laureata in Scienze Biologiche) Caterina Provvisiero (54 anni, insegnante); Francesca Di Egidio (33 anni, product manager); Mariasaula Gambacorta (38 anni, funzionario regionale); Federica Di Nicola (33 anni, avvocato); Maurizio Salvi (49 anni, imprenditore e presidente della A.s.d Atletica Gran Sasso); Alessio D’Egidio (38 anni, professore di filosofia); Roberto Faragalli (55 anni, commercialista); Vittorio Ricci (37 anni, avvocato).

«E una lista che unisce esperienze diverse e volti nuovi – ha ribadito Gatti nel presentare i candidati – un insieme di competenze ed energie che arrivano dalla società civile teramana, dal mondo dei talenti di questa città, che fa politica per passione e per mettere a disposizione dei cittadini teramani il proprio bagaglio di idee ed esperienze».