CONTI E POLITICA

Pineto, «spese fuori controllo». Scelta civica: «Monticelli e D’Agostino chiariscano»

Il Pd pinetese candida l’ex sindaco alle primarie

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2562

Pineto, «spese fuori controllo». Scelta civica: «Monticelli e D’Agostino chiariscano»




PINETO. Scelta Civica chiede di vederci chiaro.
Il coordinamento chiede agli ex amministratori di avere chiarimenti circa le presunte spese autorizzare dall’ex assessore Filippo D’Agostino e rimaste in sospeso. La richiesta del coordinamento pinetese arriva, spiegano i diretti interessati, «dopo le dichiarazioni dell’ex sindaco Luciano Monticelli secondo il quale l’ex assessore Filippo D’Agostino avrebbe speso oltre un milione di euro per manifestazioni e avrebbe lasciato numerose situazioni in sospeso».
Accuse arrivate ad una settimana dalla caduta della giunta del primo cittadino a seguito delle dimissioni in massa di 10 consiglieri e di D’Agostino stesso (definito poi da Monticelli «traditore»).
Il Pd locale è compatto con l’ex sindaco tanto che ieri ha ufficializzato la richiesta di candidare Monticelli alle primarie per le regionali (contro Luciano D’Alfonso).
«Siamo all’oscuro del perché questa giunta sia realmente caduta», dicono i democratici pinetesi che ipotizzano «ambizioni velleitarie di candidarsi a futuro sindaco di questa città».

Ma com’è precisamente la questione dei conti?
Ieri il commissario prefettizio Pierpaolo Pigliacelli ha predisposto la verifica di cassa come prescritto dalla normativa in caso di mutamento del rappresentante legale dell’Ente.
La verifica è avvenuta alla presenza di Monticelli, del Revisore dei Conti, del Responsabile del Servizio Finanziario e del Segretario generale dell’Ente e ha avuto una risultanza «corretta che lascia ben sperare per un prosieguo equilibrato dell’attività amministrativo-finanziaria del Comune di Pineto».
Soddisfatto l’ex primo cittadino che festeggia l’esito della verifica come il riconoscimento di un lavoro portato avanti bene negli anni.
Scelta Civica Pineto però chiede di vederci chiaro e interroga sia Monticelli che D'Agostino in merito alla gestione economica e alla situazione attuale dei conti.
«Abbiamo il motivato sospetto che la città versi in una situazione economico finanziaria pesante, drammatica e fuori controllo e, alla vigilia dell’approvazione del prossimo bilancio, non vorremmo che si consegni al Commissario una contabilità chiaramente non veritiera» spiega il coordinamento «in particolare vogliamo sapere se è vero che l’assessore Filippo D’Agostino abbia speso più di un milione di euro per le manifestazioni estive, se tale spesa sia stata tutta regolarmente deliberata e pagata e se è vero che ci sarebbero ancora somme da pagare e, in tal caso, in quale misura e se per queste somme siano stati presi impegni di spesa e o copertura finanziaria. In ultimo chiediamo ai nostri ex amministratori se siano stati adottati provvedimenti e, nel merito, quali».