LA POLEMICA

Giulianova, Movimento 5 Stelle contro il sindaco: «preservare centro dal degrado»

«Quanto costerà il cedimento della strada che costeggia l’anfiteatro?»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1926

Giulianova, Movimento 5 Stelle contro il sindaco: «preservare centro dal degrado»




GIULIANOVA. «Mastromauro non guarda la realtà».
Parte così l’attacco del Movimento 5 Stelle contro il sindaco di Giulianova e la gestione delle opere pubbliche. «Tutti ricorderanno quelli che sono stati i lavori di riqualificazione del centro storico, tanto osannati dalla passata, quanto dall’attuale amministrazione di centrosinistra, che avrebbero dovuto rilanciare tutta l’area e che invece si stanno rivelando un’odissea. Lavori durati anni, costati svariati
milioni di euro, discutibili sia sul piano del recupero architettonico - vedi paletti davanti a San Flaviano e le luci colorate in piazza Buozzi (sembrava una discoteca più che una piazza rinascimentale) - sia sul
piano strutturale visto che i lavori tanto attesi e prorogati per anni si sono rilevati eseguiti male , per cui e’ stato necessario intervenire già diverse volte per via della rottura della pavimentazione in corso Garibaldi e in piazza Buozzi». 


In questi giorni infine l’ennesima situazione paradossale registrata dal Mov5Stelle: la strada che costeggia l’anfiteatro (quello che fu l’ex mercato coperto dietro al Comune) sta cedendo e presenta vistosi
avvallamenti in più punti. Il Movimento si chiede quanto costerà alla comunità «questa mancanza di controllo da parte dell’amministrazione comunale, che non ha mosso alle ditte appaltatrici alcuna formale contestazione per lavori interminabili e male eseguiti. Forse il sindaco invece di continuare a far proclami surreali - per citare solo l’ ultimo, fare test del Dna sulle deiezioni dei cani che vengono trovate per le vie - farebbe bene a controllare meglio i lavori affidati alle ditte e a smettere di osannare in pompa magna l’attuale disastro e la qualità dei lavori realizzati».
I grillini chiedono di intervenire «in modo significativo» nel centro storico contro il degrado, «mettendo in
campo azioni a tutela della sicurezza urbana, per contrastare le situazione più disparate, quali l’imbrattamento dei muri, l'abbandono di rifiuti, gli schiamazzi. Solo così si rilancerà il centro storico in
modo che diventi una attrattiva per imprenditori e turisti».