IN COMUNE

Montesilvano, un anno da sindaco. Di Mattia si promuove: «risparmiati 540 mila euro»

Cosa è stato fatto in 365 giorni?

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2484

Attilio Di Mattia

Attilio Di Mattia





MONTESILVANO. Interventi in materia di lavori pubblici, verde pubblico, politiche sociali, urbanistica, demanio marittimo, manutenzione, sport, disabilità, cultura e spettacoli, ma, soprattutto, economie generate pari a 538mila euro.
E' il bilancio del primo anno di attività dell'amministrazione comunale di Montesilvano, illustrato ieri dal sindaco, Attilio Di Mattia, e dalla Giunta comunale. I risparmi sono stati ottenuti attraverso il taglio dei costi del personale (157 mila euro), quello dei fitti passivi (75 mila euro), la riduzione del compenso alla Soget per l'incasso della Tarsu (176 mila euro), la riduzione della Refezione scolastica (25 mila euro).
A queste voci va aggiunto il taglio di circa 11 milioni di euro, derivante dalla revoca del bando per la raccolta e il trasporto dei rifiuti indetto dalla precedente amministrazione comunale.
Tra i principali interventi portati avanti vi sono la redazione del Piano triennale delle opere pubbliche (per un importo di € 1.500.000,00 attraverso contrazione mutui cassa depositi e prestiti), il nuovo bando relativo alla manutenzione del verde, l'ampliamento del cimitero, l'attivazione del Pronto intervento sociale (Pis) e della Family card, l'intensificazione dell’attività di controllo contro l'abusivismo edilizio, l'istituzione dello 'Sportello del mare' e il progetto 'Spiagge accessibili per disabili'.

LAVORI PUBBLICI
Nell’ultimo anno c’è stato il completamento di via Cavallotti e la realizzazione della rotatoria, il completamento di Piazza Caduti del Lavoro, il completamento di via Manara, l’esperimento del bando, aggiudicazione e consegna lavori di via Saragat, via Strada della Fontana, via Lazio, via Chieti, ristrutturazione Stadio e Palasport di Via Senna.
E poi ancora l’approvazione definitiva del progetto dei tre ponti sul Saline. Dopo 9 anni è stato esperito un nuovo bando relativo alla manutenzione del verde. «Evidenti e tangibili miglioramenti», ha sottolineato il sindaco, «con il nuovo servizio in essere».
Per quanto riguarda i cimiteri si è provveduto al rifacimento dell’asfalto sui viali principali, sono state installate nuove fontane e nuove panchine, si è proceduto al completo rifacimento del parco ubicato all’ingresso, la costruzione di 4 padiglioni nuovi di loculi cimiteriali, informatizzazione dell’ufficio cimiteriale ripristinato dopo ben tre anni di assoluta inattività, l’invio delle cartelle di pagamento delle lampade votive.

LE ATTIVITA’ DEL SINDACO
Tra le attività del sindaco predominante l’interesse per i rifiuti: con il progetto pilota del porta a Porta (300 mila euro), l’ecocentro (250.000€), il centro di riuso (100.000,00 €). E’ stato avviato l’iter procedurale per la possibilità di implementare un impianto pubblico di TMB per la valorizzazione dei rifiuti.
E poi ancora WI-FI gratuito in piazza Diaz, Palazzo Baldoni e, entro il mese di agosto, su tutto il litorale.
Per il progetto di videosorveglianza: «siamo in dirittura d’arrivo per l’assegnazione» e a settembre parte la sperimentazione presso le scuole elementari del progetto ‘disgrafia’: «Pionieri in questo campo a livello nazionale, potremmo diventare i primi in Italia».

POLITICHE SOCIALI
Attivazione del Pronto Intervento Sociale per il servizio di ascolto, aiuto e sostegno alle famiglie bisognose e in condizioni di disagio economico e sociale; revoca della fondazione pubblica partecipata Fulvio Falini; partecipazione al bando regionale Nido Anch’io che permetterà il quasi totale (95%) finanziamento di un progetto che andrà a aumentare i posti e diminuire il costo delle rette dei servizi comunali per la prima infanzia. E poi ancora allestimento di un appartamento condiviso riservato a 6 cittadini di Montesilvano senza alloggio.


EDILIZIA
Intensificazione dell’attività di controllo sul territorio del fenomeno di abusivismo edilizio in collaborazione con la Polizia Municipale e Capitaneria di Porto; Piano di recupero di piazza Trisi; recepimento del Decreto Sviluppo; predisposizione di un regolamento all’interno del quale verranno inserite le aree non oggetto di urbanizzazione (sul quale il Comune attualmente spende soldi relativi alle manutenzioni) e quindi che il Comune puo’ dismettere. Verrà regolamentato attraverso un bando pubblico.
-E poi ancora Variante urbanistica al Piano Particolareggiato PP1; analisi dello stato attuale della procedura del nuovo PRG; pratiche per agibilità del complesso Trisi; predisposizione sportello SUE in forma telematica: al front-office verrà affiancato un servizio di invio pratiche in forma telematica. Si stanno studiando i programmi e le tecnologie occorrenti per il servizio. Per quanto riguarda Montesilvano Colle: dopo aver effettuato il rilievo dell’esistente (portato su carta tutto l’esistente che insiste su Montesilvano Colle) si sta procedendo alla pianificazione progettuale.