PA

Chieti, «adesso puntiamo sullo sviluppo sostenibile»

«firmato atto di indirizzo per acquisti senza impatti ambientali»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2571

Umberto Di Primio

Umberto Di Primio




CHIETI. La giunta comunale diretta dal sindaco Umberto Di Primio ha deliberato gli indirizzi finalizzati ad una politica di acquisti pubblici verdi (Green Public Procurement).

«Il Comune di Chieti – ha spiegato l’assessore Emilia De Matteo – nell’ambito delle iniziative volte a perseguire uno sviluppo sostenibile, ha deciso di dotarsi di uno strumento di indirizzo, rivolto a tutti i Settori, per le procedure di acquisto di beni e servizi che riducano gli impatti sull’ambiente in termini di consumi, di produzione di rifiuti e di emissioni».
Il Green Public Procurement (Acquisti verdi nella Pubblica Amministrazione) è uno strumento molto importante nell´ambito della Politica Integrata dei prodotti, delle politiche ambientali e della promozione dell´innovazione tecnologica.
Gli obiettivi strategici di riferimento, a livello nazionale, prevedono la riduzione dell´uso di sostanze pericolose, la riduzione quantitativa dei rifiuti prodotti, l´efficienza e il risparmio nell´uso delle risorse e, indirettamente, la riduzione delle emissioni inquinanti e dei relativi rischi.

Il Comune di Chieti ha voluto fornire indirizzi tecnici precisi rendendo lo strumento utile anche per gli acquisti verdi dei cittadini. La deliberazione, infatti, viene affiancata da allegati in cui sono riportate le caratteristiche minimali (specifiche tecniche) dei diversi beni merceologici, caratteristiche che garantiscono il minimo impatto possibile nell’utilizzo di prodotti di largo consumo o tecnologici.
«Chi vorrà utilizzare prodotti a basso impatto ambientale, finalmente potrà avere un riferimento da leggere sulle etichette», spiega l’assessore. «La graduale riduzione degli sprechi, l’ottimizzazione delle risorse impiegate e la diffusione di modelli di acquisto e di consumo coerenti con la salvaguardia ambientale, sono i principi a cui tutti dovrebbero prestare attenzione».

Il Dirigente del Settore VII, Ing. Giuseppe La Rovere, che sarà Coordinatore fra i vari Uffici dell’Ente, curerà la predisposizione di un Piano d’Azione, che valuti come razionalizzare i fabbisogni dell’Ente e che definisca le azioni, le priorità e i tempi per l’individuazione e per l’acquisizione di prodotti e servizi a basso impatto ambientale. Inoltre, nei futuri piani di formazione del personale dovranno avere priorità i corsi per la conoscenza delle azioni volte agli “acquisti verdi”.