IL FATTO

Piano demaniale marittimo, Chiulli sprona Regione: «fate presto»

«I balneatori non possono più aspettare»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1509

Piano demaniale marittimo, Chiulli sprona Regione: «fate presto»




MONTESILVANO. Una estenuante attesa che va avanti da oltre quattro mesi.
Il Comune di Montesilvano aspetta la validazione da parte del Tavolo Tecnico di monitoraggio della Regione Abruzzo dello Studio di Microzonazione sismica, documento essenziale per l’approvazione del Piano Demaniale Marittimo Comunale.
L’amministrazione cittadina è pronta da tempo per l’approvazione definitiva dello strumento atteso dagli operatori balneatori, rimasto intrappolato nelle maglie strette della burocrazia regionale. A denunciarlo è l’assessore al Demanio ed al Piano Spiaggia, Adriano Chiulli, che ha richiesto una relazione della situazione al dirigente di settore, l’architetto Bruno Celupica, per ricostruire una storia lunga oltre un anno.
«Nel maggio del 2012– ha spiegato l’assessore Chiulli – il Tavolo Tecnico di monitoraggio della Regione dà il nulla osta con prescrizioni allo studio inviato nel febbraio dello stesso anno. Le integrazioni richieste arrivano sul Tavolo Tecnico di monitoraggio regionale a febbraio del 2013. Da allora, però, nonostante le continue sollecitazioni del dirigente Celupica nulla è accaduto. Anzi, dopo mesi di attesa, il dirigente Celupica chiede un incontro con la funzionaria regionale, l’Ing. Maria Base, chiedendo ed ottenendo rassicurazioni sulla velocizzazione delle procedure. Ma di nuovo il tavolo tecnico sulla valutazione dei documenti richiede integrazioni. E’ a questo punto che il geologo che ha redatto lo studio di Microzonazione per conto del Comune invia una richiesta alla Regione per chiedere un riferimento nel Tavolo Tecnico regionale per interfacciarsi direttamente, poiché le prescrizioni richieste risultano in contrasto con la richiesta soddisfatta in precedenza. Come tale viene individuato il professore dell’Università D’Annunzio di Chieti, Paolo Boncio, componente del Tavolo Tecnico, che accetta l’incarico e si mette a disposizione per superare le lungaggini riscontrare. Dopo incontri in Regione e contatti telefonici informali, ad oggi il Responsabile Ufficio Geologico della Regione non ha comunicato ancora nulla agli uffici comunali».
«Sono settimane – continua Chiulli - che i balneatori mi chiedono di accelerare per il Piano Marittimo Demaniale, ma mi ritrovo con le mani legate, per questo chiedo alla Regione di velocizzare le procedure, dato che a febbraio sono stati trasmessi tutti i documenti relativi alle integrazioni richieste dal Tavolo Tecnico. Non possono richiedere gli stessi documenti all’infinito e perdere altro tempo prezioso. Il Piano Demaniale Marittimo comunale è uno strumento di primaria importanza per Montesilvano e per gli operatori economici del territorio che non può essere ritardato per meri motivi burocratici. Appena riceveremo il nulla osta della Regione, l’approvazione definitiva sarà immediata perché la nostra parte l’abbiamo portata a termine già da tempo».