RIFIUTI

Montesilvano, Catone contro Di Mattia: «manca regolamento Tares, gestione rifiuti disastrosa»

«Non sono previste diminuzioni delle tariffe»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3332

Montesilvano, Catone contro Di Mattia: «manca regolamento Tares, gestione rifiuti disastrosa»




MONTESILVANO. «Ad un anno di distanza dall'insediamento del sindaco e della sua giunta non è stato mai pensato un regolamento Tares ed oggi i nostri concittadini continuano a pagare i garage a tariffa piena».
Lo denuncia Vittorio Catone, consigliere comunale e provinciale di centrodestra. La tariffa viene calcolata solo in base ai metri quadri abitativi, come se la produzione dei rifiuti fosse la stessa all'interno dell'abitazione se vi sono 2 o 10 inquilini.
«Questi sono solo alcuni esempi della poca equità sociale presente sul tema Tares a Montesilvano», continua Catone. All'interno della delibera non sono previste diminuzioni delle tariffe, «anzi vi è un conguaglio finale che rischia di essere più caro degli acconti previsti nelle prime due rate. Tutto ciò, prodotto proprio dal sindaco Di Mattia che ha incentrato principalmente la sua campagna elettorale sul tema dei rifiuti ed oggi, a distanza di dodici mesi dal suo insediamento, possiamo constatare che non ha alzato minimamente il livello di raccolta differenziata; sempre oggi canta vittoria per l'accoglimento del Tar della sua revoca riguardante il servizio di raccolta, dicendo che farà risparmiare 11 milioni in cinque anni all'amministrazione però al contempo non riduce nemmeno di un centesimo la tassa ai propri cittadini». Nel frattempo, continua Catone, «per il secondo anno consecutivo la nostra città non avrà il servizio di raccolta domenicale durante il periodo estivo. Dopo questi brevi esempi, possiamo dire che la gestione dei rifiuti effettuata dal sindaco Di Mattia è in totalmente fallimentare. Noi come forza di opposizione non possiamo tollerare questa situazione e daremo battaglia in consiglio comunale per ridurre le tasse ai nostri concittadini, visto che ci sono le condizioni e chiederemo il prima possibile la formulazione di un regolamento Tares, affinché venga ripristinata un po' di normalità sulle tariffe».