POLITICA

L’Aquila, consiglio comunale “delicato” su progetto Case e urbanistica

Convocazione per giovedì 13 giugno ore 9.30

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1698

l'aquila terremoto





L’AQUILA. Il Consiglio comunale tornerà a riunirsi giovedì 13 giugno, alle ore 9.30, nella nuova sede in via Filomusi Guelfi 2 (Villa Gioia).
All’ordine del giorno l’esame della pregiudiziale alla mozione di sfiducia presentata nei confronti del vice sindaco e assessore all’Ambiente Roberto Riga, cui seguirà, qualora la votazione avesse esito negativo, la discussione sulla mozione stessa.
All’attenzione dell’assemblea anche un ordine del giorno, presentato dai consiglieri Giuseppe Ludovici e Pierluigi Mancini (Api) sull’ “intitolazione del campo di atletica di piazza d’Armi al professor Isaia Di Cesare”.
Seguirà la discussione sulla proposta deliberativa relativa al nuovo modello gestionale degli alloggi del progetto Case e dei villaggi Map, proposta dalla giunta, che prevede un partenariato pubblico privato, “di tipo istituzionale e nel rispetto dei parametri comunitari”, attraverso l’affidamento ad una società attualmente partecipata dal Comune dell’Aquila, da selezionare tramite una procedura di evidenza pubblica.
Il Consiglio passerà quindi all’esame della Convenzione tra l’ente comunale e la Rete Ferroviaria Italiana, la Provincia dell’Aquila e l’Anas, e all’approvazione del progetto definitivo, riguardo agli interventi di potenziamento della linea ferroviaria Sulmona - Terni, per quanto concerne il territorio ricompreso nel Comune dell’Aquila, alla soppressione  dei passaggi a livello attualmente esistenti sulla tratta e alla realizzazione di relative opere sostitutive.
La discussione proseguirà con due proposte deliberative di materia urbanistica riguardanti, rispettivamente, il riconoscimento della legittimità dell’allineamento cartografico con lo stato di fatto di una proprietà privata e della strada vicinale nella frazione di Camarda  e la variazione di destinazione d’uso, rispetto al Piano regolatore generale, di alcuni terreni situati nella frazione di Paganica ai fini della realizzazione di un centro sanitario, per cui si richiede la trasformazione da “zona per servizi pubblici - scuola media” a “zona per servizi pubblici - attrezzature sociali”. La realizzazione del centro sanitario è prevista da un protocollo d’intesa sottoscritto nel 2010 dal Dipartimento di Protezione civile, dal Comune dell’Aquila, dall’Amministrazione dei Beni di uso civico di Paganica e San Gregorio, dalla Asl, dalla X Circoscrizione (Paganica) e dalla Onlus “Salviamo Paganica”. I relativi fondi provengono in parte dal Dipartimento di Protezione civile e in parte da donazioni, per un ammontare complessivo di 1 milione e 200mila euro.
All’ordine del giorno anche l’esame della richiesta, da parte della Provincia dell’Aquila, di modifica del proprio Piano provinciale di gestione dei rifiuti allo scopo di attuare sinergie con la società Segen, creando un polo di trattamento e recupero dei rifiuto urbani nell’impianto di Sante Marie, nella Marsica, gestito dalla stessa società, anche per i rifiuti prodotti dal Comune dell’Aquila.
L’assemblea esaminerà, infine, la delibera relativa al Piano dei servizi educativi alla prima infanzia, ai fini dell’impiego di risorse pubbliche destinate al settore.
L'Ufficio Stampa del Comune dell'Aquila