VANTI DI GUERRA

Abruzzo/Chiodi: «discorso di Letta copiato da me». E D’Alessandro lo sbeffeggia: «millantato auto credito»

Botta e risposta via Facebook

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2781

Abruzzo/Chiodi: «discorso di Letta copiato da me». E D’Alessandro lo sbeffeggia: «millantato auto credito»




ROMA. Il neopresidente del Consiglio Enrico Letta ha presentato il suo programma. L'Imu, l'Iva, il lavoro, le riforme, i giovani, la crescita sono nella sua agenda.
Bisogna «superare l'attuale sistema sulla tassazione» per la prima casa, ha detto, «intanto da subito con lo stop sui pagamenti di giugno» per permettere al Parlamento di attuare una «riforma complessiva» del sistema di imposte. «La prima verità», ha aggiunto, «è che la situazione economica dell'Italia e' ancora grave, il debito pubblico grava come una macina sulle generazioni presenti e future, il grande sforzo di Monti e' stata la premessa della crescita». E poi ancora: «si vince o si perde tutti insieme», «vogliamo ridurre le tasse sul lavoro: quello stabile, quello sui giovani e sui neo assunti.l governo ritiene il lavoro una priorità assoluta per bloccare l'incubo dell'impoverimento». Per ridare credibilità alla politica «bisogna ricominciare con la decenza, la sobrietà, lo scrupolo e la banalità della gestione del padre di famiglia».

CHIODI: «SEMBRA DISCORSO COPIATO»
«Mi dicono che l'intervento di Letta oggi alla Camera», ha scritto su Facebook il governatore dell’Abruzzo Gianni Chiodi, «sembra "copiato" dai miei interventi pubblici di qualche anno fa. Non so se è vero ma se così dovesse essere allora anche il Paese potrà imboccare la strada del risanamento come l'Abruzzo perché è una premessa indispensabile per ogni ipotesi di crescita e sviluppo. Ridurre le tasse e il debito si può. Abruzzo docet. Auguri al nuovo governo e al nuovo parlamento».
I sostenitori di Chiodi gli fanno i complimenti, qualcuno sostiene che dietro ci possa essere lo stesso spin doctor e qualcun altro addirittura conferma che si era accorto di questa strana ‘coincidenza’.
Non ci crede affatto, invece, il capogruppo Pd in Regione, Camillo D’Alessandro, che –sempre via Facebook- replica: «Conosco gli studi di Letta, ma che prendesse gli appunti sul dire minimalista di Chiodi mi è sfuggito. In sostanza siamo davanti ad una forma rara di millantato auto credito».
«Un governo che nasce copiando gli interventi di Chiodi non nasce sotto i migliori auspici», commenta un ‘amico’ di D’Alessandro. «D'altra parte essendo un alleato è anche possibile che abbia ragione....»