ACQUA E VELENI

Scontro Cam e Comune, Piccone chiede incontro con prefetto

«Necessario un faccia a faccia»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1366

Filippo Piccone

Filippo Piccone




CRONACA. Il sindaco di Celano Filippo Piccone ha richiesto al prefetto de L’Aquila Francesco Alecci un incontro urgente.
Il primo cittadino vuole discutere e fornire i necessari chiarimenti in merito alla vicenda che sta vedendo su fronti contrapposti il Comune di Celano e il Cam, il Consorzio acquedottistico marsicano che gestisce le reti idriche della Marsica.
Rapporti tesi in quanto il Cam è debitore nei confronti dell’amministrazione pubblica di ben un milione e quattrocentomila euro e per questo da tempo l’Ente preme per rientrare in possesso delle sue reti, per poterle gestire direttamente. Qualche giorno fa Piccone ha firmato proprio l’ordinanza con la quale il Comune rientra nella gestione delle reti.
La richiesta di incontro con il prefetto è stata resa nota dal sindaco Piccone l’altra sera nel corso di un’assemblea che si è svolta all’Auditorium Fermi, al quale hanno preso parte i componenti del Consiglio comunale, i rappresentati del comitato cittadino Acqua nostra e moltissimi cittadini.

Il prefetto nei giorni scorsi aveva chiesto al primo cittadino di revocare la delibera per evitare eventuali problemi di ordine pubblico che sarebbero potuti scaturire dalla manifestazione di protesta indetta dal Comitato. Il sindaco Piccone ha evidenziato che è necessario avere un faccia a faccia con il prefetto per portare a soluzione «una vicenda che sta monopolizzando l’attenzione della Politica e della vita sociale a Celano»