POLITICA

Pineto, Sel propone taglio indennità. Bagarre in Consiglio

«La consigliera Illuminati è stata umiliata»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1911

PINETA PINETO




PINETO. Esponenti di Sinistra ecologia e Libertà infuriati con il primo cittadino Luciano Monticelli.
I rappresentanti del circolo ‘I cento passi’ parlano della «più brutte pagine della politica pinetese», quella che sarebbe avvenuta lunedì nel corso del Consiglio comunale.
La consigliera di Sel Marta Illuminati «è stata umiliata e mortificata verbalmente», denunciano i colleghi di partito, «per aver presentato e proposto la mozione che prevedeva la riduzione del numero degli assessori e il taglio del 30% delle indennità (stipendio)».
L’accusa da parte del sindaco Monticelli, dell’assessore Cantoro e dell’assessora Nerina Alonzo, ricostruisce Illuminati, sarebbe stata quella di strumentalizzare la politica : «il sindaco ha chiesto di abbandonare l’aula dimostrando di non essere affatto democratico e aperto alle proposte di un partito dell’opposizione; in fin dei conti noi di Sel ritenevamo che in un periodo di crisi dove le famiglie non arrivano a fine mese, i proventi provenienti da i tagli potessero essere spesi per il sociale e per le famiglie in difficoltà».
Il circolo locale di Sel ricorda che in molte realtà in tutta Italia hanno già operato in tal senso, mantenendo una loro virtuosità ed efficienza amministrativa come ad esempio: la regione Puglia ( riduzione del 40% e di due assessori), regione Sicilia, il comune di Grottammare dove il sindaco è tra l’altro un imprenditore e dove da venti anni si sono dimezzati le indennità del 50%, comune di Firenze e molte altre realtà.
«In fin dei conti», continuano gli esponenti del circolo pinetese, «il taglio, per quanto ci riguarda, per qualcuno degli assessori come Nerina Alonzo dovrebbe essere anche superiore, dato che ha dimostrato di essere impreparata sul fornire i dati dell’attuale stato di qualità delle acque e controvertire quelli di Goletta Verde (Associazione Nazionale Legambiente), come invece le veniva richiesto dall’interrogazione consigliare; la stessa Interrogazione consiliare che pochi giorni fa ha provocato le preoccupazioni del sindaco stesso che si è precipitato a dichiarare l’urgenza del rafforzamento della rete fognaria a causa di rischio contaminazione liquami nella zona di S.Maria a Valle (Quartiere delle Nazioni) in piena area marina protetta, dimostrando di essersi preoccupato soltanto dopo la nostra interrogazione, e ammettendo con ciò che Pineto vive questo serio problema e che quantomeno andrebbe monitorato».