POLITICA

Nuova giunta Di Mattia, Musa (Pdl): «il neo assessore Fusco voleva appoggiarmi al ballottaggio»

Squadra tutta al maschile, nessuna donna

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4318

Nuova giunta Di Mattia, Musa (Pdl): «il neo assessore Fusco voleva appoggiarmi al ballottaggio»

Nuova giunta




MONTESILVANO. Germano D’Aurelio, noto a tutti come ‘Nduccio, musicista, cantautore e cabarettista è nella squadra del governo del sindaco Di Mattia.
Nell’accettare l’incarico di assessore alla Cultura, Turismo, Manifestazioni ed Eventi, sabato mattina, in una affollata conferenza stampa, ha voluto regalare ai suoi neocolleghi un Tau francescano, simbolo di “servizio, semplicità e dedizione” aggiungendo: «Utilizzerò la mia maschera di Charlot quando servirà, ma che non si confonda mai con Charlie Chaplin. Sono molto emozionato, perché questo è un palcoscenico che mi mancava. Ringrazio tutti e dico al sindaco che sarò la quota rosa di questa giunta, perché questa proposta è arrivata grazie alla generosità della consigliera Debora Comardi alla quale spettava di diritto».
Insieme a Germano D’Aurelio sono entrati in giunta anche il consigliere comunale Enea D’Alonzo, 36 anni, sposato con due bambine, da sempre impegnato nel mondo dello sport, giocatore ed allenatore di serie B calcio a 5, Mario Nino Fusco, 51 anni, sposato con 5 figli, dipendente di banca ed in prima linea nel mondo del sociale. Confermati gli assessori Lino Ruggero (vice Sindaco), Adriano Chiulli, Vincenzo Fidanza, e Feliciano D’Ignazio. Nella nuova giunta, dunque, nessuna donna.
«C’è voluto coraggio per realizzare quanto detto in campagna elettorale: il primo tagliando della mia giunta», ha detto il sindaco Di Mattia. «Da oggi in giunta si cambia metodo: ogni assessore ha degli obiettivi da raggiungere e chi non ci riuscirà dovrà tornare a casa. Il nome di ‘Nduccio l’ho accolto con entusiasmo, rappresenta egregiamente la cultura abruzzese e oggi ha portato l’Abruzzo a Montesilvano, restituendo a tutta la nostra comunità la centralità che merita nel contesto regionale».

MUSA: «A D’ALONZO IL BENSERVITO TRA QUALCHE MESE»
Storce il naso per le nuove nomine la consigliera del Pdl, Manola Musa. Il Popolo delle Libertà nelle scorse settimane avevano chiesto al consigliere D’Alonzo di rinunciare alla delega allo Sport, alla luce della squalifica a 5 anni inflittagli dalla giustizia sportiva dopo aver aggredito il cronometrista della partita Real Dem Montesilvano-Futsal Porto San Giorgio. Ma non solo D’Alonzo non ha rinunciato a quella delega ma oggi si ritrova addirittura in giunta.
«Il neo assessore è stato "premiato"?», domanda la Musa, che però riporta anche le ‘voci’ che si rincorrono in queste ore: «tutti dicono che dietro questa mossa si cela una scelta mirata ad eliminare un componente del consiglio comunale in continuo dissenso e a dargli il ben servito tra pochi mesi quando, defenestrato, verrà nuovamente rimpiazzato dalla fedelissima Di Nicola che consentirà a Sergio Agostinone (che guarda caso da qualche tempo su Facebook non attacca più questa amministrazione...) di sedersi comodamente tra i banchi del consiglio comunale (magari in quota Pd)».
Musa si dice stupita anche per la nomina di Fusco: «mi volle incontrare riservatamente durante il ballottaggio, alla presenza dei suoi cari amici Gervasi e Maragno, per evidenziarmi il suo entusiasmo per un eventuale amministrazione guidata da me e dallo stesso Maragno. Mi appariva confermato un dissenso, da parte del Fusco, anche considerata la partecipazione attiva alla conferenza stampa contro il punto fondamentale del programma di Di Mattia (Arrow bio), invece lo trovo tra i nuovi componenti della Giunta. Se meritocrazia e appartenenza sono le ragioni di questa scelta, trovo che il collega Petricca sia un tantino confuso se pensa di poter giustificare in questo modo la sua permanenza in maggioranza». Rispetto alla scelta di Nduccio, «mi riservo di comprendere quali siano le sottili motivazioni politiche, convinta che almeno il fallimento del sindaco e le sue dimissioni saranno accompagnate da una sana risata».

Ma critiche alle scelte del sindaco arrivano anche dal consigliere del Pd, Gabriele Di Stefano (spesso in disaccordo con la sua maggioranza): «quali sono le ragioni che hanno portato all’esclusione degli assessori Aliano, De Nicola e Iovine e quali le ragioni che hanno fatto optare per la riconferma degli altri? Se il sindaco è sicuro della sua scelta dovrebbe fornire valide motivazioni alla cittadinanza e al Consiglio Comunale riguardo a tali ragioni, se invece il sindaco non riesce a fornire motivazioni significa che la sua scelta è stata dettata solo dalla ricerca di poltrone e poltroncine. Ancora una volta la politica è lontana dalla esigenze del cittadino ma pensa solo a se stessa e a fare politica per acquisire consensi sino alla prossima tornata elettorale. Io rimango del parere che il Sindaco avrebbe fatto miglior figura ammettendo il suo clamoroso errore politico e rinominando in toto i componenti della Giunta e non si sarebbe trovato a sacrificare i tre capri espiatori solo per salvare la faccia. A mio avviso gli assessori uscenti non hanno lavorato peggio di quelli che sono stati salvati».


TUTTE LE NUOVE DELEGHE
MARIO FUSCO: Politiche Sociali – Trasparenza E Partecipazione Democratica - Politiche Giovanili E Della Terza Eta’ – Politiche Della Famiglia – Asili Nido – Politiche Della Casa – Politiche Comunitarie – Sanita’- Attuazione Programma

ADRIANO CHIULLI: Urbanistica – Assetto Del Territorio – Pianificazione Generale E Ambientale – Piani Per Gli Insediamenti Produttivi – Piani Attuativi – Piani Complessi – Demanio – Rapporti Con Le Confessioni Religiose-Politiche Dell’integrazione

GERMANO D’AURELIO: Cultura – Turismo – Manifestazioni Ed Eventi – Nuovo Teatro Del Mare

VINCENZO FIDANZA: Bilancio – Programmazione E Controllo Strategico – Finanze - Economato -Valorizzazione Patrimonio – Pubblica Istruzione – Edilizia Scolastica

LINO RUGGERO: Industria – Commercio – Artigianato – Pesca – Mercati – Suap – Manutenzioni E Servizi - Patrimonio Comunale – Polizia Municipale

ENEA D’ALONZO: Sport – Programmazione Impiantistica Ed Edilizia Sportiva – Associazionismo – Solidarieta’ – Disabilita’ - Volontariato – Social Housing

FELICIANO D’IGNAZIO: Lavori Pubblici – Grandi Infrastrutture – Edilizia Residenziale – Manutenzione Del Verde E Parchi Pubblici – Servizi Cimiteriali