POLITICA

Riqualificazione Fontanelle, Teodoro: «noi tenuti a distanza»

Il presidente della Circoscrizione rivendica diritto a partecipare alle decisioni

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1563

Riqualificazione Fontanelle, Teodoro: «noi tenuti a distanza»

Piernicola Teodoro





PESCARA. Un incontro urgente con i tecnici e amministratori del Comune di Pescara che hanno pensato alla riqualificazione di Fontanelle.
E’ quello che chiedono il presidente della circoscrizione Portanuova, Piernicola Teodoro, e il vice presidente Genesio Pitucci.
I due contestano il fatto che nelle ultime settimane siano stati promossi incontri con i cittadini del quartiere in cerca di collaborazione per il futuro assetto urbanistico. «Ci permettiamo di ricordare», dicono Teodoro e Pitucci, «che l’ interlocutore istituzionale in materia di Urbanistica per il Comune e’ il Consiglio di Circoscrizione al quale è demandata la responsabilità di approvare o bocciare il piano. Avere un confronto preventivo avrebbe sicuramente apportato piu’ trasparenza e collaborazione per il bene di tutto il rione Fontanelle e non solo». 


I due sostengono che tre siano i punti cardine: «impiantistica sportiva, verde pubblico e la mediateca».
«Visto i risultati inconcludenti di Pescara 2009, sia anche di Pescara Città Europea dello Sport 2012», spiegano il presidente e il suo vice, «che nulla hanno lasciato alla città in termini di impiantistica sportiva la Zona di Fontanelle dovrà essere quella che accoglierà una nuova generazione di impianti di cui Pescara ha estrema necessità». Si pensa dunque a tre campi di calcio in erba sintetica, un campo per il football americano ed il rugby, due campi di calcetto; un palazzetto dello Sport per basket e pallavolo di ultima generazione, da 3500 posti a sedere e relativi parcheggi. Senza dimenticare la palestra di via Caduti per servizio che attende di essere completata.
Poi si pensa ad un grande polmone verde («con percorsi di varia natura, curato nei minimi dettagli, sicuramente non il verde della piazza appena inaugurata di Sambuceto») e una grande mediateca, («che oltre a raccogliere il patrimonio librario degli ex quartieri 1,2,3 fornisca quotidiani, con punti Wi fi, ascolto musica, e tutto quello che consente la moderna tecnologia»)