POLITICA

Abruzzo/Giallo in Senato, Stefania Pezzopane si iscrive al gruppo Misto

Dal Pd: «nessuna rottura»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5186

Abruzzo/Giallo in Senato, Stefania Pezzopane si iscrive al gruppo Misto




L'AQUILA. Una notizia che ha creato un certo stupore ma che la senatrice Stefania Pezzopane si è detta pronta a chiarire a stretto giro con una nota che probabilmente proprio in questi momenti sta vedendo la luce.
Intanto le redazioni dei giornali locali e la rete si interrogano. Cosa è accaduto?
La notizia è apparsa sulla pagina ufficiale della neo senatrice, sul sito del Senato. Grosso stupore nello scoprire che l’ex presidente della Provincia, eletta nelle fila del Pd (prima della lista, riuscendo a scalzare perfino Franco Marino) si e' iscritta al gruppo misto.
Assessore al Comune dell'Aquila, da sempre nel Partito Democratico, con questa scelta ha spiazzato tutti. Non e' chiara, al momento, questa decisione tantomeno, quindi, se la senatrice sia entrata in rotta con il suo partito di appartenenza.
Dalla segreteria provinciale del partito chiedono di attendere che il comunicato ufficiale arrivi a destinazione e che la situazione «è più semplice» di come sembra. Esclusa poi ogni ipotesi di rottura con il Partito Democratico. «Non è assolutamente così».
Il gruppo misto, di cui è presidente Loredana De Petris di Sel, e' composto da 12 senatori: Loredana De Petris (Sel) , Giovanni Barozzino (Sel) Massimo Cervellini (Sel) Carlo Azeglio Ciampi, Emilia Grazia De Biase, Peppe De Cristofaro (Sel), Giovanni Mangili, Alessia Petraglia (Sel) Dario Stefano (Sel) , Renato Guarino Turano e Luciano Uras (Sel)

«SCELTA TATTICA PER FRENARE IL PDL»
«Nessuna rottura politica con il Pd, partito al quale appartengo con orgoglio e con il quale c’è, al contrario, la massima condivisione», assicura Pezzopane nella nota annunciata.
La neo senatrice spiega che l’adesione (avvenuta insieme ad altri due senatori Pd), «è solo temporanea ed è frutto di una concertazione con Sel, necessaria a consentire al partito di Vendola, che conta al Senato 7 senatori, la possibilità di eleggere il presidente, all’interno del Gruppo Misto».
Pezzopane entra ancor di più nei particolari: «si è, infatti, verificata una situazione incresciosa e assurda nei giorni precedenti, per cui 3 senatori del centro destra (due del Pdl e 1 della Lega) stavano per confluire nel Gruppo Misto, composto temporaneamente dai senatori Sel e da altri 5 componenti, per impedire a questi di eleggere il proprio presidente, Loredana De Petris. Pertanto, in piena condivisione con il PD, io e altri due Senatori del mio partito, abbiamo temporaneamente aderito al Gruppo Misto, per arginare la manovra del centrodestra e consentire l’elezione della senatrice De Petris, quale esponente della componente di maggioranza del Gruppo Misto».
Quando l’Ufficio di Presidenza del Senato darà il via libera a Sel di costituire un gruppo autonomo, «io e gli altri due colleghi del PD torneremo a far parte del nostro gruppo», annuncia Pezzopane.
«È spiacevole constatare che anche in questa circostanza il centrodestra abbia fatto ricorso ai soliti giochetti, a cui abbiamo risposto, per evitare che una componente di minoranza diventasse di maggioranza».