SANITA'

Distretto sanitario: il Comuni accoglie le proposte della Cisl

Nuovi servizi all’interno del nuovo polo sanitario di base

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1444

Di Mattia Di Nicola

Di Mattia e Di Nicola

MONTESILVANO. Un centro dialisi, di diabetologia, di radiologia, di Neuopsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza, l’istituzione del centro menopausa nell’ambito del consultorio, il servizio di assistenza immediata per piccoli interventi, una struttura per interventi occupazionali sull’invecchiamento cerebrale in collaborazione con l’università D’Annunzio e l’istituzione di un Hospice.  
Sono queste le proposte che la Cisl ha presentato oggi nella conferenza dei servizi sul futuro del nuovo distretto sanitario di base di Montesilvano che si è tenuta in sala giunta alle ore 12.00. Presenti il Sindaco Attilio Di Mattia, l’assessore Stefania Di Nicola, il segretario provinciale Cisl FP, Davide Farina, il segretario regionale Cisl Umberto Coccia, il presidente dell’università popolare della Terza età, Giuseppe Tini, accompagnato da Giuliano Lenaz, sempre dell’Università della terza età.
«Accogliamo ben volentieri gli spunti e le richieste di incontri su un tema tanto importante non solo per la comunità montesilvanese, ma per tutta quella dell’area metropolitana Pescara-Chieti», ha dichiarato il sindaco Attilio Di Mattia che con l’amministrazione sul tema ha già da tempo instaurato un dialogo costruttivo con il manager della Asl di Pescara, il dott D’Amario. «I punti proposti dal sindacato», ha proseguito, «sono oggetto, per la maggior parte, del progetto condiviso dalla maggioranza ed in fase di discussione. Annuncio, inoltre, prossimi incontri già calendarizzati, al fine di dare seguito anche alla conferenze dei servizi di questa mattina: entro fine mese ci sarà un’altra conferenza dei servizi con i sindaci dei comuni dell’area metropolitana Pescara-Chieti e nei primi 15 giorni di febbraio si terrà un conferenza dei servizi allargata anche al manager della Asl di Pescara, ai sindacati  ed alle associazioni interessate. La condivisione con la società civile di questo progetto così importante per il futuro della nostra comunità è certamente un elemento determinante».
 Sulla stessa linea l’assessore Stefania Di Nicola che ha già preso contatti per quanto riguarda il  centro dialisi con il Dott. Campanella, per la radiologia con il dott. Di Donato e per il centro di menopausa con la dott.ssa Santilli.
«Il nuovo distretto sanitario di base – ha dichiarato l’assessore Di Nicola - svolgerà una funzione fondamentale per la tutela della salute, per l’erogazione dei servizi sanitari e  per la prevenzione per i cittadini. Di questo siamo profondamente consapevoli e per tanto siamo pronti all’ascolto delle diverse realtà interessate volendo procedere con solerzia ma anche e soprattutto con uno sguardo lungimirante, guardando al futuro di migliaia di cittadini».