POLITICA

Ratifica bilancio Pescara Parcheggi, da Fli centinaia di emendamenti

Pignoli: «aspettiamo l’Udc al varco»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1386

Ratifica bilancio Pescara Parcheggi, da Fli centinaia di emendamenti
PESCARA. Venerdì sarà una giornata lunga in Consiglio Comunale.


All’ordine del giorno è prevista la ratifica di variazione di bilancio della società Pescara Parcheggi per la riduzione del canone. Il capogruppo di Fli, Massimiliano Pignoli, ha annunciato che presenterà «centinaia di emendamenti» contro questa decisione «che è incomprensibile, anche alla luce di quanto accaduto negli ultimi mesi con il passivo accumulato dalla società partecipata dal Comune».
Per Pignoli, lo ha ripetuto spesso, Pescara Parcheggi è una società in perdita che ha accumulato passività nell’ultimo anno e che dovrebbe essere sciolta, per dare vita ad una società comunale che gestisca
direttamente i parcheggi in città. «Le dimissioni dell’amministratore unico Roberto Core», continua l’esponente di Futuro e Libertà, «parlano da sole, per cui credo che ridurre il canone, per far ricadere i mancati introiti sulle tasche dei cittadini, è una assurdità».
Il capogruppo Pignoli chiede per questo chiarezza e risposte anche da chi ha messo in discussione la
gestione di Pescara Parcheggi, ovvero l’Udc: «Noi non sappiamo cosa c’è dietro questa società che produce perdite, ma che sta così a cuore a questa amministrazione che ha lasciato al buio la città a Natale, ma decide di ridurre il canone a Pescara Parcheggi. E da oggi – ha concluso Pignoli – aspettiamo al
varco anche l’Udc che è sempre stata contraria alla riduzione del canone».
Fli aspetta di vedere se dalle parole si passerà ai fatti, o se l’Udc «ancora una volta dimostrerà di avere a cuore solo le poltrone, mettendo da parte il bene della città di Pescara. Se così non fosse, sarà chiaro a
tutti che, quanto accaduto prima di Natale, è stato solo una messa in scena. Votare oggi contro come potrebbe fare l’Udc, per avere i piedi in due staffe, garantendo però i numeri alla maggioranza,
significherebbe comunque far passare questa delibera e fare l’ennesimo brutto regalo ai cittadini pescaresi».