"RIFIUTI" ARCHIVIATI

Ecocentro, Comune e Provincia fanno pace sui rifiuti

Dopo le polemiche dei mesi scorsi torna la pace

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1461

Ecocentro, Comune e Provincia fanno pace sui rifiuti
CITTA’ SANT’ANGELO. L’inaugurazione dell’Ecocentro di Città Sant’Angelo riporta il sereno tra Provincia e Comune di Città Sant’Angelo.



Furente la polemica nei mesi scorsi per quel progetto a cui il Comune teneva particolarmente e che venne bollato da qualcuno come l’avvio di una nuova discarica a Città Sant’Angelo.
Così l’altro giorno, durante l’inaugurazione dell’impianto, è finita che quanti nei mesi scorsi accusavano il Comune di voler aprire ai rifiuti, si sono ritrovati ad applaudire un progetto che adesso auspicano possa diventare un centro importante per tutta la provincia pescarese.
Delle polemiche di quei giorni si ricorda anche Luca Marzuoli, comandante della Polizia Municipale e capo settore 6 del Comune di Città Sant'Angelo, tirato dentro le polemiche di allora e il cui nome fu associato spesso alla volontà di creare una discarica.
Proprio Marzuoli si è occupato della redazione del regolamento di funzionamento del nuovo impianto che si trova in zona Piano di Sacco, nella quale d'ora in poi sarà possibile raggruppare i rifiuti urbani differenziati e assimilati che, per qualità e quantità, non possono essere messi nei cassonetti stradali comuni.
In una lettera del 12 aprile 2011 Marzoli (portavoce del Comune) chiedeva che la Provincia tenesse conto della presenza in sito del centro comunale per la raccolta dei riciclabili di proprietà della società Linda spa che - per come era strutturato e per la possibilità di essere esteso avendo a disposizione altri terreni - «avrebbe potuto essere inserito nel piano provinciale come struttura a disposizione della comunità». Così poi è avvenuto.
Quel documento venne stravolto politicamente e utilizzato per ‘dimostrare’ che Florindi e il Comune fossero dalla parte di chi voleva costruire una discarica. Oggi Marzoli non vuole commentare, nonostante il tempo gli abbia dato ragione: «non faccio politica a differenza di altri personaggi e non ci tengo ad alimentare polemiche».