LAVORI

Sicurezza della pista ciclabile: bocciato il Comune di Giulianova

Forcellese: «Una bocciatura sulla quale faremo chiarezza».

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2618

Sicurezza della pista ciclabile: bocciato il Comune di Giulianova

GIULIANOVA. «Bocciati, come apprendiamo dalla delibera di Giunta regionale n. 783 del 26 novembre scorso, per un mero elemento formale. Verificheremo attentamente se è così. E poi adotteremo, se del caso, le decisioni al riguardo».
 Queste le parole dell'assessore alla Viabilità Archimede Forcellese in relazione alla domanda presentata dal Comune alla Regione Abruzzo per un progetto per la messa in sicurezza del percorso ciclabile litoraneo con finanziamento del 45% sul totale.
«Certamente è un bando che non ha avuto particolare fortuna. Dico questo perché, oltre a quella presentata da Giulianova», aggiunge Forcellese, «sono state rinviate al mittente anche le domande presentate dalla Provincia e dal Comune di Teramo, da quello di Alba Adriatica e dalle amministrazioni di Roseto-Pineto-Silvi ed Atri, che avevano agito congiuntamente. In pratica, gran parte del litorale teramano, dove insistono le ciclabili, è stato escluso dal cofinanziamento. E colpisce non poco che, tra amministrazioni comunali e provinciali, ben 25 enti locali su 32 abbiamo visto le loro domande cassate. Per cui – dice ancora l'assessore - sarà forse non casuale il fatto che la Giunta Regionale abbia deciso di riproporre il bando. E allora, prima di mettere sulla graticola il sindaco sarebbe utile ed opportuno, oltre che più consono ad un modo di fare politica costruttivo e non distruttivo, attendere le verifiche che si faranno. Ed in ogni caso», conclude Forcellese, «siamo fortemente contrariati  per l'accaduto perché si tratta di un progetto di fondamentale importanza per la mobilità sostenibile cittadina».