IN COMUNE

Pescara. Oggi in Consiglio la delibera sull’assestamento di Bilancio

Ieri voto contrario del Pd in Commissione Finanze

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1928

PESCARA
PESCARA. E’ stata approvata in serata dalla Commissione consiliare Finanze la delibera sugli equilibri e l’assestamento di bilancio.


Oggi la delibera approderà in Consiglio comunale con un emendamento per meglio specificare la copertura di una spesa di circa 500mila euro, come sollecitato dal Collegio dei Revisori dei Conti.
«In aula», commenta il capogruppo del Pdl Armando Foschi, «ci attendiamo di verificare il senso di responsabilità della minoranza che, già un mese fa aveva annunciato il voto favorevole del documento, nonostante il voto contrario di ieri in Commissione del Pd».
All’esame della Commissione c’era il parere del Collegio dei Revisori dei Conti che, senza esprimere parere contrario alla delibera di assestamento e degli equilibri di bilancio, ha però sollevato perplessità per la copertura di una somma che, secondo il Collegio, era pari a circa 1milione di euro.
A ribattere alla relazione del Collegio è stato lo stesso dirigente del Settore Ragioneria, Giovanni D’Aquino, che, in una nota personale, ha specificato in maniera chiara che la somma eventualmente da chiarire era pari a soli 500mila euro, e non 1milione di euro, e che comunque quella stessa somma era assolutamente coperta come emergeva nelle carte: per 174mila euro si parla delle ultime spese per l’emergenza neve 2012, che trova copertura nei fondi che verranno erogati dalla Regione Abruzzo.
«Va ricordato», continua Foschi, «che il Comune di Pescara ha già pagato tutte le spese per 1milione di euro, e oggi c’è un atto amministrativo della giunta regionale che assicura l’erogazione delle somme ancora necessarie. Poi ci sono poco più di 400mila euro inerenti lo smaltimento dei rifiuti per il mese di dicembre 2012, legate al rinnovo del contratto con la Deco. Anche in questo caso la spesa trova copertura in parte dalle risorse a disposizione del Settore Ambiente, grazie alla riduzione dei costi per illuminazione e calore, e, in parte, dal prelevamento dal fondo di riserva . In altre parole i conti del Comune sono in perfetto equilibrio e domani, in aula, presenteremo un emendamento in cui specificheremo meglio la provenienza dei fondi in modo da dimostrare, nero su bianco, la perfetta redazione della delibera».