POLITICA

Giunta Cialente, approvato documento a sostegno del personale scolastico

Da giorni i docenti contestano le nuove misure del governo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1381

Giunta Cialente, approvato documento a sostegno del personale scolastico
L’AQUILA. La giunta comunale, su proposta di deliberazione dell’assessore al Diritto allo Studio Stefania Pezzopane, ha approvato un documento di sostegno a quanto rappresentato dalle segreterie provinciali Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda in merito alla mobilitazione del personale della scuola.


L’esecutivo, in particolare, esprime «grande preoccupazione, - come si legge nel testo del documento - indignazione e profondo dissenso nei confronti delle scelte politiche del Governo, che rischiano di dare il colpo di grazia alla scuola italiana già colpita, negli ultimi anni, da numerosi tagli e interventi penalizzanti quali, per ricordarne solo alcuni, l’innalzamento del rapporto alunni-insegnanti, l’accorpamento degli istituti, la riduzione degli organici».
«Denuncia - prosegue il documento - i tagli che da anni subisce la scuola sia in termini di organici, con riferimento al personale docente e non docente, sia di finanziamenti e di strutture, l’indiscriminato aumento dei requisiti per il pensionamento, con la conseguenza che non si sono liberati nuovi posti di lavoro, e il blocco dei contratti, che ha prodotto una notevole perdita del potere d’acquisto e ci sta portando ad avere nella scuola gli stipendi più bassi d’Europa».
Preso atto «del fallito tentativo di conciliazione - si legge ancora nel documento - chiesto dalle organizzazioni sindacali, per il mancato avvio della trattativa sulle progressioni di anzianità, e dell’introduzione di disposizioni contenute nel disegno di legge di stabilità che, stravolgendo il contratto nazionale di lavoro, prefigurano un pesante aggravio dei carichi di lavoro del personale docente, l’esecutivo invita il Governo e il Parlamento a emendare il disegno di legge di stabilità, eliminando ogni incursione su tematiche oggetto del contratto nazionale di lavoro. Li invita inoltre a sbloccare il riconoscimento delle anzianità per l’anno 2011, a consentire anche ai pubblici dipendenti il recupero del potere d’acquisto delle retribuzioni, a dare avvio alla soluzione di tutte le problematiche specifiche che affliggono la scuola, a considerare istruzione e formazione come settori su cui investire per lo sviluppo del nostro Paese e non comparti su cui operare tagli indiscriminati per recuperare risorse e ad avviare, così come più volte annunciato dai Ministri dell’Istruzione, un progetto speciale nel Comune dell’Aquila e in quelli del cratere per il rilancio dell’istruzione e del sapere tra le giovani generazioni».
«La giunta comunale - ha dichiarato l’assessore Stefania Pezzopane - sostiene la giusta mobilitazione del personale della scuola, docente e non docente, e lo affianca con un’azione politica di sostegno affinché il Governo effettui un radicale cambio di passo nelle politiche della scuola e della formazione».