A CASA

Pescara Parcheggi, arrivano 8 licenziamenti

Il Pd se la prende con la maggioranza Mascia

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1707

Pescara Parcheggi, arrivano 8 licenziamenti
PESCARA. Pescara Parcheggi avrebbe deciso di non rinnovare il contratto a 8 lavoratori.

I consiglieri comunali del Pd Florio Corneli e Giuliano Diodati, hanno scritto una lettera al Direttore generale del Comune, Stefano Ilari, per chiedere di fare chiarezza sulla questione della legittimità dei contratti e della decisione di Pescara Parcheggi di fare a meno di 8 dipendenti.
«Solo un mese fa - proseguono i due consiglieri – la maggioranza annunciava trionfalmente di aver salvato 40 posti di lavoro. Purtroppo per i lavoratori oggi i fatti dimostrano il contrario. Al di là di ogni valutazione di merito e di forma, è oscuro il criterio con cui sono stati individuati i dipendenti da licenziare». Secondo i due consiglieri i nominativi delle persone da non richiamare, cioè circa il 20% della forza lavoro della società, sarebbero stati forniti da responsabili di Pescara Parcheggi. «Ciò, se fosse vero, convaliderebbe la nostra tesi che l’utilizzo degli interinali è illegittimo», dicono Corneli e Diodati.
I due consiglieri fanno inoltre notare che «se i contratti dei lavoratori sono nulli diventano nulli anche i licenziamenti». Corneli e Diodati sono anche disponibili a mettere a disposizione dei lavoratori un legale affinché gli stessi possano far valere i loro diritti e le loro legittime aspettative nei confronti di Pescara Parcheggi, salvo eventuali responsabilità erariali nei confronti di chi gestisce la società.
Ma il Comune si tira fuori: «noi effettuiamo esclusivamente il controllo sulle attività strategiche delle Società stesse», spiega l’assessore alla Mobilità Berardino Fiorilli che si dice sorpreso del fatto che i due amministratori di minoranza abbiano indirizzato al direttore generale del Comune le proprie richieste di chiarimenti in merito a presunti licenziamenti anziché rivolgere la propria istanza, direttamente, all’amministratore unico della società. L’assessore ricorda anche che il Consiglio ha deliberato di sollecitare l’amministratore unico della società Pescara Parcheggi ad avviare le necessarie verifiche organizzative finalizzate alla stabilizzazione del personale. Nel merito Fiorilli ribadisce la validità dell’azione amministrativa attuata in Consiglio: «approvando la ricapitalizzazione della società abbiamo salvato 40 posti di lavoro».